Tutti gli articoli di RAIMONDO MONCADA

Emergenza Covid-19, screening per la Sant’Agostino

Screening della popolazione scolastica del circolo Sant’Agostino di Sciacca a mezzo tamponi antigeni rapidi su base volontaria. È quanto hanno concordato l’Amministrazione comunale, l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento e il dirigente scolastico Maria Rosaria Provenzano.

È quanto rende noto il vicesindaco Gisella Mondino che ringrazia l’autorità sanitaria, il personale della Protezione Civile comunale e le associazioni di volontariato che collaboreranno alle operazioni.

Lo screening, con un drive in, è stato programmato per domani, giovedì 13 maggio 2021, dalle ore 9,30 alle ore 15, all’esterno dello stadio comunale della Perriera.

Lo screening – evidenzia l’assessore Mondino – è sempre su base volontaria, ma invitiamo i docenti, il personale ATA e gli alunni alla collaborazione. L’obiettivo è quello di restituire serenità alle famiglie e all’intera popolazione scolastica della Sant’Agostino.

Giornata mondiale della fibromialgia, campagna di sensibilizzazione

Nell’accogliere l’invito del Kiwanis club, il Comune di Sciacca aderisce alla campagna di sensibilizzazione dell’AISF, Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica, nella giornata in cui si ricorda a livello mondiale la malattia e si è vicini a chi ne è colpito.

È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti, l’assessore alle Politiche Sociali Gisella Mondino e l’assessore alla Salute Antonino Venezia.

È una giornata finalizzata alla promozione e alla diffusione di una maggiore consapevolezza verso una malattia che colpisce anche i bambini e i giovani, con con dolore muscoloscheletrico diffuso accompagnato da altri sintomi invalidanti quali la stanchezza, il disturbo del sonno e alterazione di tipo neurocognitivo. Maggiore consapevolezza e sensibilizzazione dell’opinione pubblica per sostenere la ricerca e aiutare chi ne soffre (secondo l’AISF colpisce approssimativamente 1,5 2 milioni di italiani).

Una marcia per le Terme, a piedi da Sciacca a Palermo

Una marcia per le Terme. Una marcia a piedi, da Sciacca a Palermo, dallo stabilimento termale di alla Presidenza della Regione Siciliana per protestare contro l’immobilismo, il continuo rinvio delle soluzioni, per chiedere chiarezza e risposte concrete al proprietario del patrimonio termale. L’ha annunciato questa mattina nel corso di una conferenza stampa il sindaco Francesca Valenti, dopo le recenti interlocuzioni avute a Roma con Inail e l’interesse dell’istituto a investire sugli immobili termali di Sciacca.

Il sindaco Valenti ha lanciato un appello all’intera città, alle associazioni, ai comitati, ai sindacati, a unirsi a questa forma di protesta che, ha detto, non ha colore se non quello della città di Sciacca che “pretende chiarezza, soluzioni e non più prese in giro su un iter intrapreso dalla Regione per la valorizzazione delle Terme che ormai non sembra avere un fine”. “Non è più tempo dell’attesa, siamo stati fin troppo pazienti e troppo inclini alla collaborazione istituzionale con il governo regionale senza avere avuto le risposte che più volte ci sono state promesse”.

La marcia a piedi è stata annunciata per martedì prossimo 18 maggio 2021. Partirà – ha spiegato l’assessore Sino Caracappa – alle ore 7 da piazza Abisso, sito dello stabilimento termale. Ci sarà il sindaco, gli assessori della Giunta e quanti liberamente si vorranno aggiungere. La marcia prevederà quattro tappe. La prima sarà Sciacca-Bisacquino, lungo la strada provinciale che attraversa Sambuca di Sicilia. La seconda tappa sarà da Bisacquino a Corleone, lungo il tratto segnato dal “Cammino di San Bernardo” attraverso Regie Trazzere. Il terzo tratto sarà da Corleone a Misilmeri, il quarto e ultimo tratto sarà da Misilmeri a Palermo, in piazza Indipendenza, dove ha sede il Palazzo della Regione Siciliana. Sono previsti quattro giorni di cammino, e in ogni tappa ci sarà – ha detto il sindaco Valenti – l’incontro con i sindaci dei comuni attraversati.  Arrivati a Palermo si chiederà udienza al presidente della Regione Nello Musumeci e al presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè “da cui pretenderemo risposte chiare e inequivocabili sul futuro delle nostre Terme”.

Pulizia straordinaria delle spiagge

Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore Michele Bacchi rendono noto che domani mattina, mercoledì 12 maggio 2021, sarà avviata la pulizia straordinaria del litorale saccense.

Si comincerà dalle spiagge di San Marco e dello Stazzone per poi proseguire, nei prossimi giorni, con una pulizia che interesserà tutto il resto dell’arenile.

A eseguire l’intervento sarà il personale del raggruppamento di imprese Bono-Sea che si occupa della gestione dei rifiuti in città.

Dopo la pulizia straordinaria, il servizio entrerà a regime con una pulizia più accurata e ordinaria in prossimità della stagione balneare.