Le Vie dei Tesori alla BIT di Milano, c’è anche Sciacca  

Sciacca, assieme ad Agrigento, Palermo,  Catania, Ragusa, Scicli, Cefalù, Caltagirone e tante altre città da visitare in Sicilia in un circuito di bellezza tra palazzi storici, giardini, terrazze, chiese, monasteri, aree archeologiche. È la nuova edizione delle Vie dei Tesori, la quindicesima,  in piena fase organizzativa, che si svolgerà a partire da settembre e che è stata ieri presentata in streaming alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano.

Si sono collegati gli assessori regionali al Turismo Manlio Messina, all’Istruzione Roberto Lagalla e ai Beni Culturali Alberto Samonà, il presidente della Fondazione Le Vie dei Tesori Laura Anello. E alcuni degli amministratori delle città che partecipano al festival: tra loro l’assessore alla Cultura del Comune di Sciacca Gisella Mondino.

C’è una grande voglia di ripartire in ogni parte della Sicilia attraverso un festival che ogni anno apre, racconta e mette in rete i luoghi della bellezza, della cultura e della storia dell’isola: luoghi di solito inaccessibili e grandi attrattori, siti poco conosciuti e luoghi famosi, tutti in un unico circuito narrato con una forte vocazione da storytelling.

“Sciacca ci sarà per il terzo anno consecutivo, nei primi tre fine settimana di ottobre mettendo in mostra e raccontando le proprie unicità con l’apertura di siti di particolare interesse storico-architettonico e culturale, passeggiate naturalistico culturali, laboratori esperienziali e altro” dice l’assessore Gisella Mondino che ricorda l’avviso di una settimana fa con cui si invitano associazioni, scuole, enti, editori, librai, consorzi, cooperative, attività produttive, club service e cittadini a proporre itinerari, siti ed esperienze di particolare significato culturale.

LINK