Sciacca accoglie salme di immigrati, cerimonia al cimitero comunale

palazzo municipale bandiere

Il Comune di Sciacca ha dato disponibilitA� alla tumulazione, nel proprio cimitero, di tre salme di immigrati che nei giorni scorsi hanno trovato la morte nel Canale di Sicilia.

Un momento di raccoglimento e di preghiera A? stato promosso dalla��Amministrazione comunale per domani, sabato 14 febbraio, con inizio alle ore 10,30, per dare degna sepoltura ai corpi.

Alla cerimonia saranno presenti le autoritA� cittadine. Ci saranno il sindaco Fabrizio Di Paola, la��arciprete don Carmelo Lo Bue. Coinvolte a partecipare altre autoritA� religiose, cattoliche e musulmane, per la benedizione agli immigrati prima della tumulazione delle salme.

Disinfestazione delle scuole e degli uffici comunali

atrio inferiore comune

A? stata disposta la��annuale disinfestazione degli edifici scolastici, dei locali del Municipio di Via Roma e degli uffici distaccati del Comune. Le operazioni sanitarie saranno eseguite la prossima settimana. I locali rimarranno chiusi da lunedA� 16 a mercoledA� 18 febbraio 2015.

La disinfestazione sarA� curata dal 6A� Settore Ecologia del Comune. Le modalitA� per la��esecuzione del servizio sanitario saranno concordate con il settore Igiene Pubblica della��Asp.

Nei giorni di chiusura degli uffici comunali, saranno garantiti i servizi essenziali.

Rifinanziamento Zone Franche Urbane, sindaco Di Paola il 24 febbraio a Roma

sciacca cartina

Il sindaco Fabrizio Di Paola comunica che sono state rifinanziate le Zone Franche Urbane e che A? imminente la��emanazione del decreto attuativo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico riguardanti le annualitA� 2015 e 2016. La��iniziativa A? finalizzata a rafforzare la crescita imprenditoriale e occupazionale delle imprese del territorio.

La��Anci, la��Associazione nazionale dei Comuni da��Italia, ha comunicato al Sindaco di Sciacca di avere promosso una riunione a Roma in collaborazione con la Direzione generale per gli incentivi alle imprese del Ministero. Una riunione tra i comuni interessati, i tecnici di Anci-Ifel (Area Servizi Regionalizzati e Rapporti Territoriali) e del Ministero per una a�?preventiva condivisione con i sindaci delle modalitA� operative da inserire nel decreto attuativo e nei bandia�?. La��incontro si terrA� il prossimo 24 febbraio 2015 nella sede nazionale della��Anci a Roma. Il sindaco Fabrizio Di Paola parteciperA� alla��incontro assieme al dirigente dello Sviluppo Economico del Comune di Sciacca Venerando Rapisardi.

Come si ricorderA�, il Comune di Sciacca A? stato beneficiario degli ultimi finanziamenti sulle Zone Franche Urbane, pari a circa 8 milioni e mezzo, di cui hanno usufruito 343 le aziende locali in termini di sgravi fiscali e tributari.

Carnevale di Sciacca 2015, divieto vendita bevande da asporto

 

CARNEVALE divieto BEVANDE

Carnevale e sicurezza 2. Divieto di vendita di bevande da asporto, alcoliche e non alcoliche, in bottiglie di vetro e lattine. Il sindaco Fabrizio Di Paola ha emesso una ordinanza contro il fenomeno della��abbandono di bottiglie di vetro e lattine sulle vie e piazze che provoca pregiudizio della pubblica sicurezza oltre che alla��igiene e al decoro della cittA�.

Il provvedimento del sindaco vieta, in particolare, ai titolari di esercizi pubblici e di attivitA� commerciali sia a posto fisso che su aree pubbliche situati nel territorio di Sciacca, dal 14 al 17 febbraio, di vendere bevande da asporto, alcoliche e non alcoliche in bottiglie di vetro o lattine.

SarA� consentita la vendita solo son la mescita sul posto.

A? fatto obbligo ai titolari di esercizi pubblici e di attivitA� commerciali, sia a posto fisso che su aree pubbliche, di munirsi di appositi contenitori da collocare in corrispondenza della��ingresso delle proprie attivitA� onde evitare la��abbandono dei rifiuti.

Le infrazioni alla��ordinanza, fatte salve le sanzioni penali, saranno punite con la sanzione amministrativa che va da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.

Portale dei servizi comunali .Via Roma, 13– SCIACCA Centralino: 0925.20111 Partita IVA 00220950844