Pronto Soccorso, il sindaco Di Paola si rivolge al direttore generale dell’Asp

8

Il sindaco Fabrizio Di Paola si rivolge al direttore generale dell’Asp 1 di Agrigento Salvatore Lucio Ficarra per segnalare una “insopportabile situazione” al Pronto Soccorso del Giovanni Paolo II. Il sindaco chiede un incontro per un esame del servizio che viene erogato ai cittadini, per capire quali provvedimenti si vogliono adottare e con quale tempistica.

“Da giorni, cittadini, – scrive oggi il sindaco Di Paola in una lettera indirizzata al direttore dell’Asp Ficarra – mi segnalano un’insopportabile situazione al Pronto Soccorso dell’ospedale di Sciacca. L’equipe di medici e infermieri in servizio, pur moltiplicando le forze e operando con encomiabile dedizione e professionalità, non riesce a far fronte in tempi accettabili alle quotidiane richieste di cure immediate dei pazienti che si rivolgono alla struttura”.

“Mi viene illustrato – aggiunge il sindaco Di Paola – un quadro sconfortante che non fa onore al nostro nosocomio, con un disservizio che provoca le legittime lagnanze da parte dei cittadini costretti a lunghe, interminabili attese: i posti di osservazione breve nello stesso reparto di Pronto Soccorso sono sempre saturi, con pazienti in  attesa di essere trasferiti nei reparti. Si nota anche nei corridoi la presenza di decine di pazienti in barella, in lettino o sulle sedie a rotelle, sempre in attesa di un posto letto nei reparti. A svolgere servizio notturno è un medico costretto, da solo, a gestire i pazienti di emergenza e un’altra decina di persone con vari codici più o meno gravi. La situazione al Pronto Soccorso, mi dicono, si è aggravata da quando, nel maggio del 2014, ha chiuso mezzo reparto di Medicina. Il personale medico e infermieristico è allo stremo, in quanto sottoposto a uno stress continuo per garantire, in una situazione d’emergenza, il massimo di assistenza ai cittadini”.

Il sindaco Fabrizio Di Paola chiede un riscontro urgente ai vertici dell’Asp di Agrigento.

Prg, nuovi documenti sul sito internet del Comune

IMG_3623

Il Settore Urbanistica, diretto dall’architetto Giuseppe Bivona, ha trasmesso questa mattina all’Ufficio Internet del Comune nuovi documenti riguardanti il Prg per la pubblicazione nel sito istituzionale dell’ente. Sono documenti adottati nel corso del procedimento, rispetto ai quali non è prevista la prepubblicazione ex articolo 39 del decreto 33 del 2013. È quanto rende noto l’assessore all’Urbanistica Ignazio Bivona.

“Ciò – spiega l’assessore Bivona – per consentire, a chiunque ne abbia interesse, di poter verificare non solo le previsioni urbanistiche contenute nel Piano Regolatore Generale, ma anche tutta la documentazione propedeutica che è stata prodotta dall’ente negli ultimi anni e in particolare a partire dal 2004”.

La nuova documentazione si aggiunge a quella già pubblicata circa un mese fa sempre sul sito istituzionale del Comune di Sciacca

“Orme di giovani migranti di ieri e di oggi”, ricordo di Vincenza Bellotto

camicette bianche

Le donne, i migranti di ieri e di oggi, la lotta per il diritto all’esistenza e alla dignità. Sono alcuni temi di una iniziativa organizzata dalla Fidapa di Sciacca con il patrocinio del Comune di Sciacca – Assessorato alla Cultura, che vedrà il coinvolgimento dei giovani, delle scrittrici Ester Rizzo e Pinuccia Corrias Puleo e delle autorità cittadine.

Il presidente della Fidapa Luisa Troso e l’assessore Salvatore Monte danno appuntamento a giovedì, 5 marzo 2015. L’evento culturale denominato “Orme di giovani migranti di ieri e di oggi” è diviso in due momenti. Alle ore 9 l’incontro con gli studenti nell’auditorium dell’istituto alberghiero di contrada Marchesa. Alle ore 12 la scopertura di una targa in largo Spada, nel quartiere di San Michele, nell’abitazione dove nacque Vincenza Bellotto, una delle 146 vittime dell’incendio alla fabbrica di camicette bianche “Triangle Waist Company” di New York, avvenuto il 25 marzo 1911. Vincenza Bellotto, operaia capo, trovò la morte a 15 anni assieme ad altre 38 emigrate italiane, di cui 26 siciliane.

La tragedia della Triangle Waist Company è ricostruita nel libro “Camicette bianche” di Ester Rizzo che sarà al centro dell’incontro all’alberghiero in cui saranno protagonisti gli studenti che presenteranno propri lavori e animeranno il dibattito con le loro domande. Previsti gli interventi degli assessori alla Cultura Salvatore Monte e alle Politiche Giovanili Daniela Campione, della presidente della Fidapa Luisa Troso e delle scrittrici Ester Rizzo e Pinuccia Corrias Puleo quest’ultima vincitrice nel 2014 del concorso nazionale Lingua Madre al Salone del Libro di Torino – Sezione Premio Speciale Donne Italiane – con il racconto Amèn Inshallah Shalom.

“Sarà una giornata – dicono l’assessore Salvatore Monte e il presidente della Fidapa Luisa Troso – per far conoscere alle nuove generazioni la storia di Vincenza Bellotto e riflettere sullo storico fenomeno dell’emigrazione, andando oltre l’attualità. Un appuntamento per ripensare, dunque, ai migranti di ieri e di oggi attraverso il libro di Ester Rizzo sulla tragedia alla Triangle Waist Company e attraverso il racconto di Pinuccia Corrias Puleo, Amèn Inshallah Shalom, che ci parla di uno dei tanti naufragi nel Canale di Sicilia, con oltre 300 vittime, i cui corpi, molti senza identità, sono stati sepolti nei nostri cimiteri, anche in quello di Sciacca”.

La Fidapa – annuncia la presidente Luisa Troso – lancerà giovedì un concorso regionale dedicato a Vincenza Bellotto che avrà per tema “Migrazione, emergenza umanitaria di eri e ancor più di oggi”.

Galleria “Belvedere”, il sindaco Di Paola chiede all’Anas ripristino illuminazione

 

8

Il sindaco Fabrizio Di Paola ha chiesto ieri alla direzione dell’Anas Sicilia un urgente intervento di ripristino dell’illuminazione all’interno della galleria “Belvedere, situata tra i due ingressi della città di Sciacca, lungo la strada statale 115. La richiesta è stata formulata dopo segnalazioni giunte al Comune sul malfunzionamento dell’impianto. La mancata attivazione dell’illuminazione all’interno della galleria “Belvedere”, ha evidenziato il sindaco, costituisce serio pregiudizio alla circolazione stradale.

Portale dei servizi comunali .Via Roma, 13– SCIACCA Centralino: 0925.20111 Partita IVA 00220950844