Piscine comunali, 300 mila euro al Comune di Sciacca dallo “Sblocca Italia”

piscina

300 mila euro per la Piscina comunale di Sciacca. E’ il finanziamento assegnato dal Cipe con il cosiddetto “Sblocca Italia”. È quanto rende noto il sindaco Fabrizio Di Paola, l’assessore ai Lavori Pubblici Ignazio Bivona  e l’assessore allo Sport David Emmi.

Raccogliendo l’invito ai sindaci dei Comuni italiani del presidente del Consiglio Matteo Renzi a segnalare al governo opere pubbliche, iniziative o procedure impantanate da tempo e da “sbloccare”, il sindaco Fabrizio Di Paola aveva segnalato nel giugno del 2014 proprio le Piscine di contrada Perriera oltre ad opere non di competenza comunale come il Teatro Samonà e gli alberghi di San Calogero.

Il Cipe, il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, presieduta dal premier Renzi, nella seduta dello scorso 10 aprile, ha assegnato complessivamente 198 milioni di euro per il completamento di opere in 137 comuni che hanno proposto interventi di completamento.

“Il Cipe – rendono noto il sindaco Di Paola e gli assessori Bivona ed Emmi – ha concesso al Comune di Sciacca 300 mila euro per il completamento dell’edificio esterno, la sistemazione esterna e l’allaccio fognario delle Piscine comunali. Questo significa che l’Amministrazione comunale, così come aveva programmato, non ricorrerà più al mutuo per le piscine”.

A Sciacca un corso gratuito di inglese per albergatori e commercianti

Diapositiva 1

“Sciacca english? Yes, you can” è stato denominato così il corso base di lingua inglese promosso e organizzato dall’assessorato al Turismo in collaborazione con l’istituto di istruzione secondaria “Tommaso Fazello” di Sciacca. L’iniziativa, spiega l’assessore Monte, è rivolta agli albergatori e ai titolari di attività commerciali della città. La formazione, gratuita per i partecipanti, sarà a cura delle docenti Lina Bellanca, Giusy Di Prima e Maria Tulone e si terrà in Sala Blasco.

Contenuti, finalità e modalità saranno illustrati nel corso della conferenza stampa indetta per il prossimo mercoledì 15 aprile, con inizio alle ore 11,00 presso la presidenza del Liceo Classico “Fazello” di Via De Gasperi. Previsti gli interventi del sindaco Fabrizio Di Paola, dell’assessore al Turismo Salvatore Monte e del dirigente del “Fazello” Giovanna Pisano.

Terme, iniziative congiunte delle istituzioni: martedì Consiglio comunale straordinario

terme di sciaccaIniziative congiunte Amministrazione e Consiglio Comunale in favore delle Terme di Sciacca. Sono state decise ieri sera nel corso di una conferenza dei capigruppo consiliari. Un’unica azione dell’istituzione municipale. Alla riunione, presieduta dal presidente del Consiglio Calogero Bono, è intervenuto il sindaco Fabrizio Di Paola.

All’unanimità delle forze politiche rappresentate in consiglio, la conferenza dei capigruppo ha deciso di gestire in questa prima fase l’emergenza. Successivamente si è parlato dell’istituzione di una Commissione Consiliare Speciale di Studio.

Nella presente nota congiunta, si evidenzia la compattezza di Consiglio Comunale e Amministrazione, in un impegno istituzionale, non solo politico, per riaprire le Terme.

Queste le altre azioni concordate dal Consiglio e dall’Amministrazione comunale.

La conferenza dei capigruppo ha deciso di convocare un consiglio comunale straordinario per martedì 14 aprile alle ore 9 per approvare un ordine del giorno a sostegno delle proposte formulate dal Comune di Sciacca per la gestione provvisoria dello Stabilimento delle Terme e per il Grand Hotel. La seduta rimarrà aperta. Il Consiglio comunale si trasferirà quindi a Palermo presso il Governo regionale. Il Sindaco si presenterà in forma ufficiale con fascia tricolore, a rappresentare l’intera città. Al Governo, sarà consegnato il deliberato approvato in mattinata dall’aula.

Al rientro a Sciacca, si proseguirà con l’istituzione di un presidio presso il Grand Hotel assieme ai lavoratori che già ieri sera, dopo la conferenza dei capigruppo, sono stati informati delle iniziative.

Viadotto Cansalamone, al Genio Civile si illustra progetto e si acquisiscono i pareri

8

È stato illustrato ieri ad Agrigento il progetto preliminare per la messa in sicurezza del Viadotto Cansalamone. Il progetto è stato predisposto dal Genio Civile che ha convocato una conferenza di servizi per l’acquisizione dei pareri da parte degli enti interessati. All’incontro, indetto dall’ingegnere Capo dello stesso Genio Civile, Duilio Alongi, hanno partecipato il sindaco Fabrizio Di Paola e un funzionario dell’ufficio tecnico comunale. Presenti il gruppo di progettazione e rappresentanti della Sovrintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Agrigento e dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente. Il sindaco Di Paola, durante la riunione, ha ringraziato i tecnici del Genio Civile “per la tempestività con la quale hanno redatto il progetto anche in considerazione dell’imminente pubblicazione dell’elenco delle opere finanziate e dell’importanza che il viadotto riveste per la città di Sciacca”.

“Il progetto preliminare – dice oggi il sindaco Fabrizio Di Paola – è, dunque, pronto e prevede una proposta d’intervento definitivo sulla messa in sicurezza del Viadotto Cansalamone. Siamo in attesa della pubblicazione del finanziamento. Come già reso noto a marzo, l’intervento risolutivo per mettere in sicurezza il viadotto Cansalamone – come mi è stato comunicato – risulterebbe nell’elenco di opere di intervento previste per la mitigazione del rischio idrogeologico predisposto dall’assessorato Regionale Territorio e Ambiente. Tali interventi trovano finanziamento attraverso l’autorizzazione di spesa prevista dalla delibera Cipe del 20 febbraio. L’elenco con tutti gli interventi finanziati dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica sarà pubblicato entro il prossimo 20 aprile. L’importo dell’intervento è di 2 milioni e 930 mila euro. Il Genio Civile si sta occupando della progettazione e ieri ha convocato una conferenza di servizi per illustrare l’intervento progettato, convocando i vari enti interessati per il rilascio degli eventuali pareri, nulla osta o autorizzazioni. Sono già stati acquisiti diversi pareri per la prosecuzione dell’iter, tranne quello dell’Ufficio Vas, non presente all’incontro. La conferenza di servizi, per questo motivo, è stata riconvocata per la fine del mese”.

Portale dei servizi comunali .Via Roma, 13– SCIACCA Centralino: 0925.20111 Partita IVA 00220950844