Tutti gli articoli di RAIMONDO MONCADA

Terme, iniziative congiunte delle istituzioni: martedì Consiglio comunale straordinario

terme di sciaccaIniziative congiunte Amministrazione e Consiglio Comunale in favore delle Terme di Sciacca. Sono state decise ieri sera nel corso di una conferenza dei capigruppo consiliari. Un’unica azione dell’istituzione municipale. Alla riunione, presieduta dal presidente del Consiglio Calogero Bono, è intervenuto il sindaco Fabrizio Di Paola.

All’unanimità delle forze politiche rappresentate in consiglio, la conferenza dei capigruppo ha deciso di gestire in questa prima fase l’emergenza. Successivamente si è parlato dell’istituzione di una Commissione Consiliare Speciale di Studio.

Nella presente nota congiunta, si evidenzia la compattezza di Consiglio Comunale e Amministrazione, in un impegno istituzionale, non solo politico, per riaprire le Terme.

Queste le altre azioni concordate dal Consiglio e dall’Amministrazione comunale.

La conferenza dei capigruppo ha deciso di convocare un consiglio comunale straordinario per martedì 14 aprile alle ore 9 per approvare un ordine del giorno a sostegno delle proposte formulate dal Comune di Sciacca per la gestione provvisoria dello Stabilimento delle Terme e per il Grand Hotel. La seduta rimarrà aperta. Il Consiglio comunale si trasferirà quindi a Palermo presso il Governo regionale. Il Sindaco si presenterà in forma ufficiale con fascia tricolore, a rappresentare l’intera città. Al Governo, sarà consegnato il deliberato approvato in mattinata dall’aula.

Al rientro a Sciacca, si proseguirà con l’istituzione di un presidio presso il Grand Hotel assieme ai lavoratori che già ieri sera, dopo la conferenza dei capigruppo, sono stati informati delle iniziative.

Viadotto Cansalamone, al Genio Civile si illustra progetto e si acquisiscono i pareri

8

È stato illustrato ieri ad Agrigento il progetto preliminare per la messa in sicurezza del Viadotto Cansalamone. Il progetto è stato predisposto dal Genio Civile che ha convocato una conferenza di servizi per l’acquisizione dei pareri da parte degli enti interessati. All’incontro, indetto dall’ingegnere Capo dello stesso Genio Civile, Duilio Alongi, hanno partecipato il sindaco Fabrizio Di Paola e un funzionario dell’ufficio tecnico comunale. Presenti il gruppo di progettazione e rappresentanti della Sovrintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Agrigento e dell’Assessorato regionale Territorio e Ambiente. Il sindaco Di Paola, durante la riunione, ha ringraziato i tecnici del Genio Civile “per la tempestività con la quale hanno redatto il progetto anche in considerazione dell’imminente pubblicazione dell’elenco delle opere finanziate e dell’importanza che il viadotto riveste per la città di Sciacca”.

“Il progetto preliminare – dice oggi il sindaco Fabrizio Di Paola – è, dunque, pronto e prevede una proposta d’intervento definitivo sulla messa in sicurezza del Viadotto Cansalamone. Siamo in attesa della pubblicazione del finanziamento. Come già reso noto a marzo, l’intervento risolutivo per mettere in sicurezza il viadotto Cansalamone – come mi è stato comunicato – risulterebbe nell’elenco di opere di intervento previste per la mitigazione del rischio idrogeologico predisposto dall’assessorato Regionale Territorio e Ambiente. Tali interventi trovano finanziamento attraverso l’autorizzazione di spesa prevista dalla delibera Cipe del 20 febbraio. L’elenco con tutti gli interventi finanziati dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica sarà pubblicato entro il prossimo 20 aprile. L’importo dell’intervento è di 2 milioni e 930 mila euro. Il Genio Civile si sta occupando della progettazione e ieri ha convocato una conferenza di servizi per illustrare l’intervento progettato, convocando i vari enti interessati per il rilascio degli eventuali pareri, nulla osta o autorizzazioni. Sono già stati acquisiti diversi pareri per la prosecuzione dell’iter, tranne quello dell’Ufficio Vas, non presente all’incontro. La conferenza di servizi, per questo motivo, è stata riconvocata per la fine del mese”.

Tutela del mare, conferenza internazionale a Sciacca: quattro giorni di attività

mare

La tutela del mare del Canale di Sicilia attraverso la creazione di un’area protetta. È questo il principale obiettivo della conferenza internazionale che per quattro giorni, da domani 11 aprile a martedì 14 aprile 2015 si svolgerà a Sciacca, con invitati rappresentanti diplomatici e osservatori dei paesi del Mediterraneo interessati (Libia, Tunisia, Malta e Italia), esperti e organizzazioni ambientali come Green Peace, Wwf, Legambiente e Marevivo.

Patrocinata dal Ministero dell’Ambiente, la conferenza internazionale è organizzata dal Centro di Attività Regionale per le Aree Specialmente Protette (UNEP/MAP-RAC/SPA) con sede a Tunisi, nell’ambito di un progetto finanziato dalla Commissione Europea. L’iniziativa ha il co-patrocinio del Comune di Sciacca e del Gac, il Gruppo di Azione Costiera “Il Sole e l’azzurro” tra Selinunte, Sciacca e Vigata”.

La conferenza servirà ad approfondire lo stato delle conoscenze sulle specificità e unicità dell’ambiente marino, capire in che modo proteggerlo, definire le misure e le regole di tutela da inserire in trattati internazionali da far approvare dai governi dei paesi del Mediterraneo interessati.

Previsti incontri pubblici e incontri tecnici. Sabato e domenica, sono in programma iniziative aperte al pubblico: sabato 11 aprile in Sala Blasco latavola rotonda “Conoscere le bellezze dell’alto mare nel canale di Sicilia”; domenica 12 aprile l’inaugurazione della Mostra “L’alto mare: un’area da proteggere” all’istituto “Don Michele Arena”. Lunedi 13 e martedì 14 aprile sono in programma incontri tecnici tra le istituzioni e gli enti coinvolti.

 

Le finalità dell’iniziativa sono state illustrate nel corso della conferenza stampa che si è svolta una settimana fa al Museo del Mare alla quale sono intervenuti il sindaco Fabrizio Di Paola, il direttore generale della Direzione Protezione della Natura e del Mare del Ministero dell’Ambiente Maria Carmela Giarratano, il dirigente dell’istituto “Don Michele Arena” Gabriella Bruccoleri, il presidente della commissione Ambiente del Senato Giuseppe Marinello.

Nel dirsi orgoglioso della scelta di Sciacca quale città ospitante di una iniziativa di così grande valenza, il sindaco Fabrizio Di Paola evidenzia oggi anche l’aspetto promozionale.

 

 

 

 

IL PROGRAMMA 

Ecco di seguito il programma della conferenza internazionale sul mare, che prevede diversi momenti: i primi aperti al pubblico, gli altri incontri tecnici di studio riservati agli esperti, ai rappresentanti diplomatici,  e alle Ong.

 

INCONTRI PUBBLICI

11 aprile 2015,  ore 19,00  – Sala Blasco del Comune di Sciacca.

Tavola rotonda “Conoscere le bellezze dell’alto mare nel canale di Sicilia” introduce il Sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola

Interventi programmati

Barbara Degani, Sottosegretario di Stato

Giuseppe Marinello, Presidente della Commissione Ambiente del Senato

Franco Andaloro, biologo marino dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale)

Il Direttore generale della Direzione Protezione della natura e del mare del Ministero dell’ambienteMaria Carmela Giarratano

Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo Giovanni La Via

 

12 aprile 2015 ore 11,00

Inaugurazione Mostra “L’alto mare: un’area da proteggere”presso l’I.I.S.S. “Don Michele Arena”

 

 

INCONTRI TECNICI

 

13 aprile 2015, ore 9.00 – Sala Blasco, Comune di Sciacca

Apertura del Meeting della “Seconda riunione di consultazione dei Paesi che si affacciano sull’area dell’alto mare del Canale di Sicilia”, alla presenza delle istituzioni italiane, dei Rappresentanti diplomatici di Tunisia, Malta e Libia e delle O.N.G.

 

13 aprile 2015, ore 11,00

Incontro con le scolaresche della sezione nautica dell’I.I.S.S. “Don Michele Arena

 

14 aprile 2015

Tavolo tecnico con la partecipazione delle ONG e chiusura dei lavori.

“Un tè con… Achille Campanile”, nuovo incontro venerdì in biblioteca

biblioteca

Protagonisti l’umorismo e uno dei suoi principali interpreti questa settimana nella rassegna “Un tè con…” il ciclo di incontri in biblioteca promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Sciacca per conoscere l’opera, la vita, il pensiero di scrittori, poeti, filosofi di tutte le epoche.

L’appuntamento è per venerdì 10 aprile 2015, alle ore 17, nella biblioteca comunale “Mons. Aurelio Cassar”. L’incontro sarà dedicato ad Achille Campanile, giornalista, narratore, drammaturgo, sceneggiatore, ritenuto fra i più grandi umoristi del Novecento. Scrisse romanzi e opere teatrali come “Tragedie in due battute”, “Manuale di conversazione”, “L’acqua minerale”, “Centocinquanta la gallina canta” ecc.

Ci sarà un reading, con letture di brani significativi di un grande scrittore che ci ha lasciato in eredità un’infinità di testi unici, di un umorismo senza tempo.

La partecipazione è aperta a tutti. L’ingresso è libero.

Al termine dell’incontro, sarà offerto ai presenti un tè caldo.