Tutti gli articoli di RAIMONDO MONCADA

I riti della Settimana Santa, emessa ordinanza che disciplina la viabilità

crocifisso

In occasione dei riti religiosi legati alla Settimana Santa – la visita ai sepolcri, le processioni del Venerdì Santo e della Domenica di Pasqua per le vie del centro storico – è stata emessa un’ordinanza di disciplina della circolazione veicolare. A darne comunicazione il vicesindaco Silvio Caracappa e il comandante della Polizia Municipale Francesco Calìa.

Ecco di seguito le prescrizioni del provvedimento, predisposto dalla Sezione Viabilità e Traffico della Polizia Municipale.

 

Giovedì, 2 aprile 2015

Sarà istituito il divieto di sosta e di transito, dalle ore 18,00 alle ore 22,00, nella Via Giuseppe Licata, nel tratto compreso tra la Via Roma e la Via Giuseppe Garibaldi, per consentire il pellegrinaggio dei fedeli nella chiesetta di “San Leonardo”, in occasione della visita ai sepolcri.

 

Venerdì, 3 aprile 2015

Sarà istituito il divieto di sosta, ambo i lati, dalle ore 8,00 alle ore 14,00, nella Piazza Carmine, nella Via Pietro Gerardi, nella Piazza Marconi, nella Via Licata, nel Viale della Vittoria e nella Via del Calvario.

Sarà istituito il divieto di transito, dalle ore 9,00 alle ore 14,00, nella Piazza Carmine, nella Via Pietro Gerardi, nella Piazza Marconi, nella Via Licata, nella Via Garibaldi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Piazza Saverio Friscia, nel Viale della Vittoria e nella Via del Calvario.

Sarà istituito il divieto di sosta, ambo i lati, dalle ore 14,00 e sino alla fine della manifestazione religiosa, nella Via Licata (Chiesa di San Leonardo), nella Via Garibaldi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Piazza Saverio Friscia, nella Via Figuli, nella Via Cusumano, nel Viale della Vittoria, nella Piazza Saverio Friscia, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Via Garibaldi, nella Via Licata, nella Piazza Marconi, nella Via Pietro Gerardi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Piazza Duomo, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Via Garibaldi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Via Incisa e nella Piazza Carmine.

Sarà istituito il divieto di transito, dalle ore 16,00 e sino alla fine della manifestazione religiosa, nella Via Licata (Chiesa di San Leonardo), nella Via Garibaldi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Piazza Saverio Friscia, nella Via Figuli, nella Via Cusumano, nel Viale della Vittoria, nella Piazza Saverio Friscia, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Via Garibaldi, nella Via Licata, nella Piazza Marconi, nella Via Pietro Gerardi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Piazza Duomo, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Via Garibaldi, nel Corso Vittorio Emanuele, nella Via Incisa e nella Piazza Carmine.

 

Sabato, 4 aprile 2015

Sarà sospesa momentaneamente la circolazione, al passaggio del simulacro della Madonna, nei pressi della Chiesa di San Michele e della Chiesa del Carmine, in Corso Tommaso Fazello, nella Salita Loreto, Via Goletta, in Via Pietro Gerardi.

 

Domenica 5 aprile 2015

Sarà istituito il divieto di sosta e di transito, dalle ore 9,00 e sino alla fine della manifestazione religiosa, all’interno dell’area delimitata dalle seguenti vie e piazze: Corso Vittorio Emanuele, Via Roma, Via Incisa, Piazza Carmine, Via Pietro Gerardi, Piazza Marconi, Via Goletta, Salita Loreto, Via Garigliano, Piazza Mura di Vega, Corso Tommaso Fazello, Piazza San Michele e Piazza Gerardo Noceto.

Giornata mondiale dell’autismo, luci blu su due monumenti di Sciacca

giornata mondiale autismo - manifesto

Il Comune di Sciacca aderisce alla Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo, disturbo che colpisce sempre più bambini. Il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore alle Politiche Sociali Daniela Campione comunicano che oggi luci blu, il colore simbolo della giornata, si accenderanno nell’antico Palazzo Municipale e nella fontana della Basilica di Maria Santissima del Soccorso in Corso Vittorio Emanuele. Luci blu, come in tante altre parti del mondo.

“Il Comune di Sciacca – dichiarano il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore Daniela Campione –ha voluto con un piccolo gesto puntare anche quest’anno i riflettori su questa particolare patologia per spingere, assieme ad altri enti, istituzioni, associazioni, nella ricerca delle precise cause e nella messa a punto di cure adeguate per rimuovere ogni disturbo, ogni disagio e garantire una vita normale a chi ne è colpito. Abbiamo voluto anche sostenere le iniziative promosse da alcune associazioni locali per sensibilizzare sempre di più l’opinione pubblica a prendere coscienza dell’autismo e a stare più vicini ai bambini, ai ragazzi, colpiti dalla patologia, persone molto speciali. A stare vicini alle loro famiglie che ogni giorno vivono le difficoltà della patologia e l’ansia della speranza. Le luci blu vogliono puntare l’attenzione sul problema e accendere la fiducia nella ricerca e la solidarietà”.

Prg, si insedia il commissario regionale per l’adozione del Piano Regolatore Generale

IMG_3627

Il sindaco Fabrizio Di Paola, il presidente del Consiglio comunale Calogero Bono e l’assessore all’Urbanistica Ignazio Bivona comunicano che oggi si è insediato al Comune di Sciacca l’architetto Donatello Messina, dell’assessorato regionale Territorio e Ambiente, nominato commissario con il mandato di adottare il nuovo Piano Regolatore Generale della città di Sciacca.

Sono già stati compiuti – si rende ancora noto – gli adempimenti legati all’insediamento. Il commissario ha già incontrato il dirigente del Settore Urbanistica Giuseppe Bivona e il segretario generale del Comune di Sciacca Carmelo Burgio per pianificare il lavoro finalizzato all’adozione del Prg, in sostituzione del Consiglio comunale la cui maggioranza dei componenti si è dichiarata incompatibile.

Il commissario, chiusa la prima fase dell’insediamento, entrerà nella prossima settimana nel merito della proposta di delibera.

Elementi in ceramica nei negozi e negli alberghi, si rilanciano due iniziative

ceramica sindaco di paola ass monte maestro alberto soldano

Continuare a impreziosire la città di Sciacca con piccoli elementi decorativi in ceramica artistica. L’Amministrazione comunale rilancia due iniziative avviate nei mesi scorsi assieme all’Associazione Ceramisti: “Spegnimi qui!” (collocazione di vasi in ceramica per lo spegnimento di cicche di sigarette all’ingresso dei negozi) e “Benvenuti qui” (collocazione di vasi in ceramica negli ingressi degli alberghi per l’accoglienza dei turisti).

Ne danno notizia oggi il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore alla Promozione della Città e della Ceramica Salvatore Monte nel comunicare che è stata indirizzata una lettera ai titolari di attività commerciali e di strutture ricettive per raccogliere nuove adesioni da aggiungere a quelle che già fanno bella mostra di sé in centro storico.

“Le iniziative hanno già avuto un buon riscontro, siamo soddisfatti, ma si può fare ancora di più  – dicono il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore Salvatore Monte –. Invitiamo altri commercianti, altri albergatori, anche al di fuori del centro storico, ad aderire e a contribuire così, con un gesto concreto e visibile, al processo di abbellimento della città con la collocazione di elementi artistici in ceramica, elemento identitario di Sciacca. Un piccolo contributo che produce grandieffetti, nel miglioramento estetico del negozio o albergo, e nell’abbellimento di spazi urbani dove ogni giorno viviamo. Da un punto di vista promozionale, un bel biglietto da visita che lascia nel turista un bel  ricordo”.

I posacenere in ceramica – si sottolinea infine – sono anche un incentivo a mantenere pulita la città e a contrastare il deprecabile fenomeno di buttare le cicche di sigarette a terra.

Spegnimi qui” e “Benvenuto qui” – è scritto nella lettera indirizzata ai commercianti e alle strutture ricettive – sono tra le iniziative che l’Amministrazione comunale ha indirizzato, grazie alla collaborazione dei commercianti e dei i maestri ceramisti, i quali hanno firmato un protocollo d’intesa impegnandosi a fornire  i pezzi in ceramica a prezzi inferiori rispetto al valore reale. I commercianti interessati possono contattare i referenti dell’Associazione Ceramisti di Sciacca.