Tutti gli articoli di RAIMONDO MONCADA

Emergenza Covid-19, il sindaco Valenti ha chiesto all’Asp di eliminare i disservizi

Il sindaco Francesca Valenti ha chiesto all’Asp di intervenire con urgenza per eliminare i disservizi riguardanti le comunicazioni ai cittadini posti in quarantena e la raccolta dei rifiuti di tipo A.

Una lettera è stata inviata alla Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, al Dipartimento Prevenzione e al Distretto Asp di Sciacca. Ecco il contenuto:

“Spiace segnalare un disservizio che, nella difficile emergenza epidemiologica che stiamo vivendo e che ci vede impegnati da mesi anche in azioni in sinergia, sta provocando un profondo disagio a diverse famiglie.

La prima questione su cui chiedo venga posta la massima attenzione e una risoluzione immediata, è quella relativa ai cittadini posti in quarantena su provvedimento dell’Asp. Giungono all’Ufficio della scrivente numerosissime telefonate di soggetti che, pur sapendo dell’esito negativo del proprio tampone, non possono uscire dal luogo della quarantena per il ritardo di notifica del provvedimento ufficiale dell’Asp che li libera dall’isolamento coattivo.

C’è un difetto di comunicazione che costringe le persone a rimanere chiuse a casa per tanti, troppi giorni. Mi segnalano anche dieci-quindici giorni. E ciò è inaccettabile.

La seconda questione che mi permetto di porre all’attenzione di codesta autorità sanitaria è quella legata alla raccolta dei rifiuti cosiddetti di “tipo A” ai soggetti posti in quarantena obbligatoria. Da quasi un mese il servizio, di competenza Asp, non risulta operativo andando così ad aggravare una situazione già di per se insostenibile.

Aggiungo infine, un difetto di comunicazione alla scrivente sia in ordine alle persone positive (quanti sono in cura al proprio domicilio, quanti ricoverati in strutture ospedaliere), sia in ordine ai soggetti in isolamento precauzionale volontario la cui puntuale comunicazione è fondamentale per effettuare il servizio di raccolta dei rifiuti cosiddetti di “tipo A1” di competenza di questo Ente”.

ALLERTA METEO, CODICE ARANCIONE

Il sindaco Francesca Valenti ha diramato un avviso di allerta meteo alla popolazione, a seguito del bollettino pomeridiano del Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana.

A partire dalla mezzanotte e fino alle ore 24 di domani, sabato 28 novembre 2020, sono previste nel territorio di Sciacca condizioni meteorologiche con criticità “ARANCIONE” per rischio meteo-idrogeologico e idraulico. 

I codici di criticità meteo, si ricorda, sono 4: verde (vigilanza), gialla (attenzione), arancione (preallarme) e rosso (allarme).

Di seguito, l’avviso meteo, con le previsioni, l’elenco delle aree più sensibili della città e le raccomandazioni alla popolazione. 

AVVISO ALLERTA ARANCIONE 

Torre della Tonnara, Soprintendenza avvia verifica interesse culturale  

La Soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali di Agrigento ha avviato il procedimento per la verifica dell’interesse culturale d’ufficio della torre della Tonnara. Un elemento architettonico molto caratteristico, divenuto parte del paesaggio costiero e che rimanda alla storia della tonnara di Sciacca e della sua marineria.

È quanto rende noto il sindaco Francesca Valenti dopo aver ricevuto comunicazione dell’iter amministrativo dal sovrintendente Michele Benfari e dal dirigente della Sezione per i Beni Architettonici Storico-Artistici della Sovrintendenza Tommaso Guagliardo.

Il procedimento sulla “Ciminiera della Tonnara di Località Foggia” è stato avviato ai sensi dell’articolo 12 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. In attesa dell’emanazione del decreto di interesse culturale della torre della Tonnara che la Soprintendenza proporrà al Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana – è stato comunicato- , la torre è sottoposta a tutela.

Intervento di manutenzione sulla strada provinciale 79 Sciacca-Menfi

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento ha comunicato al sindaco Francesca Valenti l’avvio di un intervento di manutenzione sulla strada provinciale n. 79-A  “Sciacca-Menfi”.

Interessato da “lavori di sbancamento per la sistemazione del corpo stradale sull’intera carreggiata” viene indicato il tratto nei pressi del chilometro 7+800 .

Da domani, 27 novembre, e fino a cessato bisogno, il Libero Consorzio Comunale ha disposto la chiusura totale al transito dell’arteria dal luogo dell’intervento per consentire all’impresa di effettuare i lavori.

L’Ente indica le strade di collegamento tra Sciacca e Menfi: oltre alla strada statale 115, si può percorrere la strada provinciale n. 49.