Incontro con gli aderenti al Patto locale per la Lettura di Sciacca

Elaborazione e condivisione di idee per un progetto che abbia al centro la promozione dei libri e della lettura, la partecipazione e l’inclusività. È stato questo l’obiettivo di un incontro che si è tenuto con quanti hanno aderito al Patto locale per la lettura, elaborato dalla Biblioteca comunale “Aurelio Cassar” e approvato dalla Giunta comunale, a seguito dell’attribuzione della qualifica di “Sciacca Città che legge” da parte del Cepell, il Centro per la Lettura e il Libro del Ministero per i beni e le attività culturali. L’incontro è stato indetto dall’assessore alla Cultura Gisella Mondino. Vi hanno partecipato rappresentanti di associazioni culturali, sociali e di volontariato, di cooperative del terzo settore, di librerie, case editrici e istituti scolastici.

L’assessore Mondino ha illustrato le diverse iniziative che con la biblioteca si sono promosse e si stanno programmando nel 2021 (il concorso dedicato a Dante Alighieri, il corso sugli in book e la lettura inclusiva in simboli che parte oggi, il Maggio dei Libri ecc.) ponendosi l’obiettivo di partecipare a un bando indetto dal Cepell e riservato ai Comuni che hanno avuto attribuita la qualifica di “Città che legge” per la “Realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura”. I rappresentanti degli organismi aderenti al Patto hanno parlato delle loro attività negli ambiti in cui operano (scuola, ospedale, carcere, comunità d’accoglienza, centri e imprese culturali e di promozione sociale ecc.), proponendo spunti interessanti e manifestando piena disponibilità alla collaborazione.

Tra gli obiettivi del Patto per la lettura della città di Sciacca quello di riconoscere l’accesso alla lettura quale diritto fondamentale di tutti, avvicinare alla lettura i non lettori, rendere la pratica e il piacere della lettura un’abitudine sociale diffusa, per arricchimento personale e strumento di conoscenza. Si può sempre aderire. Sul sito del Comune di Sciacca (www.comunedisciacca.it), nello spazio della biblioteca comunale “Aurelio Cassar” e nella sezione Avvisi, si può scaricare il Documento di intenti, sottoscriverlo, e trasmetterlo con PEC con allegati la scheda di adesione e un documento di riconoscimento.

L’invito è rivolto a “tutti gli attori presenti nel territorio che condividono l’idea che la lettura sia uno strumento imprescindibile per la crescita personale e lo sviluppo sociale ed economico della nostra comunità”.