Patto per la lettura, invito alle istituzioni scolastiche

 

“Importante il contributo delle Istituzioni scolastiche, così come quello delle associazioni, librerie, case editrici e altri protagonisti della filiera culturale chiamati a condividere il Patto Locale per la Lettura della Città di Sciacca”. L’assessore alla Cultura e all’Istruzione Gisella Mondino si è rivolta oggi ai dirigenti di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, per portare a loro conoscenza l’iniziativa del Patto Locale per la Lettura elaborato dalla biblioteca comunale “Aurelio Cassar” e approvato dalla giunta comunale a seguito dell’attribuzione della qualifica di “Sciacca Città che legge” da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Centro per il Libro e la Lettura (Cepell).

A tal proposito, è stato diramato un avviso pubblico per invitare i rappresentanti dei vari ambiti culturali a prendere visione del Patto e, in caso di condivisione degli obiettivi, sottoscriverlo e trasmetterlo al Comune. Lo scopo è quello di sviluppare azioni, in modo coordinato e congiunto, finalizzate alla promozione del libro e della lettura.

L’invito è rivolto a “istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, cooperative, fondazioni, e tutti gli attori presenti nel territorio che condividono l’idea che la lettura sia uno strumento imprescindibile per la crescita personale e lo sviluppo sociale ed economico della nostra comunità”.

L’avviso fissa una scadenza al 30 novembre 2020.

LINK 

4 novembre, il sindaco Valenti: “L’unità, un valore fondamentale”

“L’unità è fondamentale. Questo è un momento in cui tutti quanti dobbiamo renderci conto di essere una sola cosa: il popolo di una nazione, il popolo di una città”. È quanto ha dichiarato il sindaco Francesca Valenti nel celebrare oggi la ricorrenza dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze Armate e nell’attualizzarne il significato e il valore nel contesto storico d’emergenza in cui stiamo vivendo.

Una cerimonia, nel rispetto dei provvedimenti legati all’emergenza epidemiologica, si è svolta questa mattina.

Il sindaco Francesca Valenti ha deposto corone d’alloro al Milite Ignoto e al monumento dedicato ai Marinai d’Italia all’interno della villa comunale.