Emergenza Covid, Sindaci ai Dirigenti delle scuole superiori: “Valutare attivazione didattica digitale integrata”

 “Valutare l’attivazione della didattica digitale integrata”. È quanto chiedono in una lettera ai dirigenti scolastici  degli istituti secondari di secondo grado i sindaci di Sciacca Francesca Valenti, Sambuca di Sicilia Leonardo Ciaccio, Menfi Marilena Mauceri e Santa Margherita di Belice Francesco Valenti.

“L’emergenza epidemiologica Covid – scrivono i sindaci in una nota inviata oggi – ha imposto numerose attività alle Istituzioni comunali e scolastiche al fine di consentire agli studenti il pieno esercizio del diritto allo studio in condizioni di sicurezza. Tuttavia, negli ultimi giorni, sono emerse criticità legate al trasporto degli studenti pendolari nonché a focolai di contagio che stanno interessando in particolare alcuni Comuni”.

“Pur non palesandosi, ad oggi, uno stato d’allarme che imponga l’adozione di specifiche misure restrittive”, i Sindaci di Sciacca, Menfi, Santa Margherita e Sambuca di Sicilia “ritengono opportuno, nello spirito di collaborazione e sinergia che deve improntare i rapporti tra Istituzioni”, invitare i dirigenti scolastici degli istituti secondari di secondo grado “a valutare l’attivazione della didattica digitale integrata in modo da evitare, nelle more che le segnalate criticità vengano dipanate e risolte, la frequenza in presenza degli studenti pendolari”.

Vie dei tesori di Sciacca, ultimo weekend  

Sciacca si prepara al suo terzo fine settimana de Le Vie dei Tesori, considerato uno dei più grandi festival italiani dedicati alla scoperta del patrimonio storico, monumentale, artistico delle città.

Un’ultima opportunità per i cittadini e i turisti, sabato 17 e domenica 18, per vivere le meraviglie della città, tra chiese, torri, palazzi, archivi storici, circoli culturali, paesaggi mozzafiato, e partecipare alle esperienze nei laboratori di ceramica e cartapesta e alle passeggiate tra scale catalane, cortili e edicole votive.

Previste anche altre sorprese come la visita serale alla torre campanaria della chiesa di San Michele e l’apertura, per la prima volta al festival, del Museo Nocito del Corallo di Sciacca.

Le visite, le passeggiate, le esperienze saranno effettuate nel rispetto delle misure anti-Covid e dei protocolli ministeriali, con contingentamento e altre protezioni e precauzioni. Prevista, tra le altre cose, la possibilità di seguire un’audioguida sul proprio cellulare. Il programma, con tutti i tesori aperti e raccontati, è sul sito www.leviedeitesori.com dove viene illustrata la modalità di partecipazione con prenotazione online.

 

Il festival è partito lo scorso 3 ottobre e si concluderà domenica 18 ottobre. La città di Sciacca, per gli ultimi due giorni, racconterà la bellezza di dieci luoghi: l’Archivio Storico, la Chiesa del Collegio, la Chiesa della Madunnuzza, la Chiesa di Sant’Onofrio, il Circolo Garibaldi (ex Palazzo di Città), la Galleria Fazello, il Palazzo Graffeo, il Palazzo Lazzarini, i tetti della Chiesa del Carmine, la torre campanaria della Chiesa di San Michele. Al racconto dei dieci siti, si aggiungono altre apprezzate proposte.

Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alla Cultura ringraziano ancora una volta le associazioni, i club service, quanti hanno contribuito all’organizzazione e alla realizzazione degli eventi.

Brochure Vie dei Tesori Sciacca 2020