Emergenza Covid-19, misure di rilancio dell’economia e delle attività locali

Misure per il rilancio dell’economia locale, a sostegno del commercio. E misure a favore di altre attività. Sono al vaglio dell’Amministrazione comunale. È quanto rende noto il sindaco Francesca Valenti, dopo gli incontri di questi giorni avuti con le categorie produttive e i rappresentanti sindacali.

“L’emergenza coronavirus – dichiara – ha messo a durissima prova il nostro sistema economico, con la chiusura prolungata per ragioni di pubblica sanità di tante importanti attività imprenditoriali, per contrastare e contenere la diffusione tra la popolazione del coronavirus. Per quanto ci sarà possibile, l’Amministrazione comunale metterà in atto proprie misure per alleggerire e incoraggiare le attività nella delicata fase di ripartenza nel rispetto sempre dei protocolli di sicurezza. Tra le misure che stiamo definendo, assieme agli uffici finanziari, l’abbattimento di alcuni tributi locali (Cosap) per il settore commerciale e l’ampliamento della concessione di spazi pubblici per lo svolgimento delle attività estive di ristorazione. Misure locali che si aggiungeranno a quelle che auspichiamo arrivino presto dai governi nazionale e regionale per rimettere in piedi la nostra economia e dare fiducia agli imprenditori, ai lavoratori e alle famiglie. L’Amministrazione comunale sta lavorando alla preparazione di un avviso pubblico per la concessione di spazi pubblici (giardini, piazze, slarghi ecc.) riservato alle associazioni sportive, ai comitati di quartiere, al terzo settore, ma anche ai privati, per lo svolgimento di attività sempre nel pieno rispetto dei protocolli sanitari”.

Lavoro, Giunta delibera aumento ore a ex Lsu   

La Giunta comunale di Sciacca ha deliberato questa mattina l’aumento delle ore al personale ex Lsu. Ne danno notizia il sindaco Francesca Valenti e l’assessore al Personale Fabio Leonte.

Si tratta di 71 ex Lavoratori Socialmente Utili stabilizzati lo scorso fine anno e che avevano già firmato il contratto a 18 ore. La Giunta comunale ha oggi autorizzato il dirigente dell’Ufficio comunale Risorse Umane, Venerando Rapisardi, a procedere alla trasformazione del loro rapporto di lavoro da 18 ore a tempo indeterminato a 21 ore a tempo indeterminato.

Si conclude così un lungo percorso amministrativo – dichiarano il sindaco Valenti e l’assessore Leonte – che dà una risposta tanto attesa dai lavoratori.