Comune di Sciacca aderisce a progetto “Pedagogia dell’Emergenza Covid-19”

Il Comune di Sciacca ha aderito al progetto “Pedagogia dell’emergenza Covid-19” proposto dall’Apei Sicilia, l’Associazione Pedagogisti ed Educatori Italiani. Il progetto offre un sostegno pedagogico gratuito alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus.

Ne danno comunicazione il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Gisella Mondino.

Si tratta di un’iniziativa alla quale hanno aderito oltre 300 professionisti che operano in ambito educativo, formativo e pedagogico, nelle varie fasi della vita in una prospettiva di crescita personale e sociale.

La chiusura delle scuole e la sospensione delle attività lavorative – evidenzia l’Apei Sicilia – hanno determinato uno stravolgimento della vita delle famiglie, modificando ritmi, abitudini, sconvolgendo gli equilibri, stravolgendo il mondo dei bambini e degli adolescenti, ridisegnando le attività dei genitori e con conseguenze anche per gli insegnanti. Occorre che i professionisti dell’educazione, in collaborazione con gli insegnanti e con le varie agenzie del territorio, adesso più che mai, svolgano il loro ruolo di sentinelle attente ai bisogni educativi di tutti, e di micce capaci di innescare le risorse pedagogiche di ciascuno e generare trasformazione, in questo caso anche restituendo “normalità” alle relazioni educative”.

Si può contattare l’Apei – come invita il manifesto del progetto – per una consulenza pedagogica ed educativa; racconti e letture di fiabe e racconti per bambini, attività di gioco e animazione educativa per bambini; supporto scolastico per fasce di età; attività educative per gli anziani; conduzione di gruppi di narrazione Apei.

Per ulteriori informazioni:

www.portaleapei.net

presidenza@apei.it