Emergenza Covid-19, direttiva per gli operatori della pesca

L’attività lavorativa del settore pesca deve essere organizzata nel rispetto delle misure sanitarie di contenimento e gestione dell’emergenza coronavirus, disposte dalle autorità nazionali, regionali e locali. È quanto raccomanda il sindaco Francesca Valenti in una direttiva indirizzata agli operatori del comparto.

Richiamando tutti i provvedimenti emanati per il contrasto e la prevenzione della diffusione del virus, il sindaco ribadisce che “in costanza di emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid-19, anche gli operatori del Settore della Pesca devono rispettare le disposizioni in vigore per contenere i contagi”.

Nella direttiva, quindi, il sindaco raccomanda agli operatori della pesca il rispetto delle seguenti fondamentali prescrizioni:

  1. Provvedere alla disinfezione dei natanti e pescherecci.
  2. Attivare i protocolli di sicurezza anti contagio mediante l’adozione di dispositivi individuali di protezione (mascherine e guanti, igienizzante per le mani, etc,).
  3. Assicurare il rispetto della distanza interpersonale tra lavoratori nella fruizione degli spazi comuni di lavoro.