Emergenza Covid-19, obblighi per chi è rientrato in Sicilia dal 14 marzo

L’obbligo dell’isolamento fiduciario e l’esame del tampone per chi è rientrato a partire dal 14 marzo. È l’oggetto di un nuovo avviso diramato dal sindaco di Sciacca Francesca Valenti che fa riferimento all’articolo 1 dell’ordinanza 7 del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che dispone “Misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Il sindaco Francesca Valenti avvisa, in particolare, “che i soggetti rientrati in Sicilia dal 14 marzo 2020, con obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, a ridosso della conclusione del termine di quarantena dovranno essere sottoposti a tampone rinofaringeo e, quindi, non potranno abbandonare l’isolamento fiduciario se non dopo l’esito definitivo del tampone comunicato dall’ASP”.

LINK AVVISO 26 MARZO 2020

L’Emozionario della Biblioteca Junior

La Biblioteca Junior continua la propria attività rivolta ai bambini attraverso la propria pagina Facebook. Tra le iniziative proposte – rende noto l’assessore alla Cultura Gisella Mondino – quella dell’Emozionario, un piccolo e utile dizionario emozionale, curato dalla psicoterapeuta dell’Infanzia Ivana Dimino dell’associazione Acquario.

Di giorno in giorno si propone un’emozione e si spiega, si illustra, con delicatezza e le parole giuste, utilizzando la competenza degli esperti e di libri che se ne occupano.

 

Il viaggio nel mondo delle emozioni è partito dalla “tenerezza”, “sentimento di cui i bambini sono colmi che ci avvicina, ci fa vivere emozioni delicate e tenui, ci fa vivere con la dolcezza dentro”. E si è arrivati alla “paura”, “un’emozione innata, nasce con noi e ci accompagna per tutta la vita. A volte ci aiuta di fronte ai pericoli, altre volte ci ferma, ci blocca e paralizza. E a volte ci capita di aver paura della nostra stessa paura… C’è una cosa che i bambini riescono a fare, molto più dei grandi: sanno dire quando hanno paura. E se non lo esprimono con le parole, lo vedi dai loro occhi. La paura richiede conforto, protezione e azione. E questa richiesta non ha età”.

Si ricorda l’altra iniziativa partita già da qualche giorno, ovvero il concorso per racconti brevi “Storie sospese C19: Sciacca si racconta”, promosso dal Comune di Sciacca con la biblioteca “Cassar” e la Biblioteca Junior rivolto a bambini e ragazzi, per esprimere le emozioni di questi giorni.

“Le emozioni – si legge sulla pagina della Biblioteca Junior – non devono far paura, soprattutto in un momento così difficile”.