Emergenza Covid-19, comunicazione sindaco Francesca Valenti 20 marzo 2020

Ulteriori restrizioni, con nuove misure locali, per la gestione dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus. Sono contenute in una ordinanza emessa oggi dal Sindaco di Sciacca Francesca Valenti, ad integrazione dei provvedimenti ministeriali e regionali. Un’ordinanza finalizzata alla limitazione degli spostamenti e dei fenomeni di affollamento e di assembramento.

Ne parla lo stesso sindaco nel video-comunicato di oggi in cui fa sempre il punto della situazione.

L’ordinanza, la n. 41, reperibile sul sito istituzionale del Comune, prevede la chiusura alle ore 13 nei giorni feriali e la chiusura totale nei giorni festivi e domenicali di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati e specificati nel provvedimento; prevede la chiusura al pubblico alle ore 13 e la chiusura totale nei giorni festivi e domenicali di attività artigianali, professionali, uffici privati e patronati; dispone che la vendita di prodotti alimentari esercitata all’aperto sia consentita solo a venditori autorizzati residenti nel comune di Sciacca, in condizioni di sicurezza. Tutte gli esercizi commerciali e le attività – si dice nell’ordinanza – sono tenuti a effettuare la disinfezione quotidiana dei locali con cloro e/o alcol. Pertanto, gli esercizi per i quali non sono previste riduzioni dell’orario di apertura al pubblico devono adottare orari di lavoro compatibili con l’obbligo di assicurare la disinfezione di locali e superfici.

Il sindaco Francesca Valenti ricorda quindi le nuove limitazioni contenute nell’ultimo provvedimento del Presidente della Regione Siciliana, proseguendo nei suoi quotidiani appelli a rimanere a casa, unica misura efficace contro la diffusione e il contenimento del COVID-19: “l’unico modo di difenderci dal nemico è evitare di incontrarlo”.

Uscire solo per casi eccezionali.

Il sindaco si fa, infine, portavoce dell’appello dei medici pediatri e dà notizie sulla direttiva al trasporto pubblico locale e sull’attivazione di un servizio di raccolta dei rifiuti indirizzato a cittadini risultati positivi al coronavirus o posti in quarantena, i quali sono chiamati a fare solo la raccolta indifferenziata dei rifiuti secondo le modalità contenute nell’avviso diramato oggi e reperibile sul sito del Comune di Sciacca.

LINK Ordinanza Sindaco  n. 41  20 marzo 2020

Emergenza Covid-19, nuove modalità di gestione e raccolta rifiuti urbani

 

Il Settore Ecologia del Comune di Sciacca ha diramato un avviso ai cittadini riguardante l’operatività del centro di raccolta di contrada Perriera; le raccomandazioni sulla differenziazione di fazzoletti, rotoli di carta, mascherine e guanti; il servizio di raccolta per i cittadini risultati positivi o posti in quarantena.

Ecco di seguito il testo nella sua interezza:

 

A TUTTI I CITTADINI

Nel ribadire che è severamente vietato uscire se non per i casi di estrema necessità, si invitano i cittadini a recarsi presso Centro Di Raccolta Comunale di contrada Perriera solo se strettamente necessario.

In tal caso si rappresenta che è assolutamente vietato assembramenti ed è imposto il mantenimento di una distanza interpersonale di almeno 2 metri.

 

AI CITTADINI NON POSITIVI AL TAMPONE E NON IN QUARANTENA OBBLIGATORIA

Per le abitazioni in cui non sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, si raccomanda di mantenere le procedure di conferimento secondo l’eco-calendario in vigore, non interrompendo la raccolta differenziata.

A scopo cautelativo i fazzoletti o i rotoli di carta, mascherine e guanti eventualmente utilizzati, dovranno essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati.

Inoltre, per i rifiuti indifferenziati, dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro o in numero maggiore in dipendenza della resistenza dei sacchetti.

Si raccomanda di chiudere adeguatamente i sacchetti, utilizzando guanti monouso, senza comprimerli, utilizzando legacci o nastro adesivo e di smaltirli come da procedure già in vigore (esporli fuori dalla propria porta negli appositi contenitori, o, se presenti, gettarli negli appositi cassonetti condominiali).

 

AI CITTADINI RISULTATI POSITIVI AL TAMPONE E IN QUARANTENA OBBLIGATORIA

Per le abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone, in isolamento o in quarantena obbligatoria, la raccolta differenziata deve essere interrotta e pertanto, tutti i rifiuti domestici, indipendentemente dalla loro natura e includendo fazzoletti, rotoli di carta, i teli monouso, mascherine e guanti, siano considerati indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti insieme.

Per la raccolta dovranno essere utilizzati almeno due sacchetti uno dentro l’altro o in numero maggiore in dipendenza della loro resistenza.

Si raccomanda di:

  • chiudere bene i sacchi utilizzando guanti mono uso;
  • non schiacciare e comprimere i sacchi con le mani;
  • evitare l’accesso di animali da compagnia ai locali dove sono presenti i sacchetti di rifiuti;
  • smaltire il rifiuto dalla propria abitazione quotidianamente.

Per i cittadini risultati positivi o in quarantena obbligatoria al fine di stabilire le modalità di ritiro, dovranno contattare il Gestore del Servizio di Raccolta dei Rifiuti ai seguenti numeri 0922-591123 (SEA Srl) o 0925-992226 (BONO SLP Srl).

LINK INDICAZIONI ISTITUTO SUPERIORE SANITÀ

Emergenza Covid-19, slitta termine presentazione istanze scuole infanzia paritarie

Prorogato il termine per la presentazione ai Comuni delle istanze delle scuole dell’infanzia paritarie per beneficiare del contributo per l’ammissione gratuita di alunni in condizioni di disabilità o di disagiate condizioni economiche. Ne dà comunicazione al sindaco di Sciacca, e ad altri sindaci dell’isola, il dirigente del servizio Diritto allo Studio dell’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione Professionale della Regione Siciliana.

Il termine per la presentazione delle istanze è stato fissato al 30 aprile 2020.

Il contributo è relativo all’anno scolastico 2019-2020.

Emergenza Covid-19, ordinanza n. 6 del presidente della Regione Siciliana

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha emanato una nuova ordinanza contenente ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

ALCUNE MISURE

LE USCITE – Le uscite per gli acquisti essenziali, ad eccezione di quelle per i farmaci, vanno limitate ad una sola volta al giorno e ad un solo componente del nucleo familiare.

ATTIVITÀ MOTORIA – E’ vietata la pratica di ogni attività motoria e sportiva all’aperto, anche in forma individuale.

ANIMALI D’AFFEZIONE – Gli spostamenti con l’animale da affezione, per le sue esigenze fisiologiche, sono consentiti solamente in prossimità della propria abitazione.

AREE VERDI – È  interdetta la fruizione delle aree a verde pubblico e dei parchi-gioco.

COMMERCIO AMBULANTE – È  inibito l’ingresso nel territorio comunale ai venditori ambulanti al dettaglio provenienti da altri Comuni.

CHIUSURA DOMENICALE – È disposta la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali attualmente autorizzati, fatta eccezione per le farmacie di turno e le edicole.

RIVENDITE TABACCHI – Nelle rivendite di tabacchi è vietato l’uso di apparecchi da intrattenimento e per il gioco.

MEZZI PUBBLICI – Nei mezzi del trasporto pubblico urbano è consentito l’accesso ai passeggeri nella misura massima del 40% dei posti omologati e, comunque, garantendo il rispetto della distanza minima di un metro tra gli stessi. Lo spazio riservato ai conducenti dei mezzi deve essere opportunamente delimitato.

LINK ORDINANZA 6 PRESIDENTE REGIONE