Sbloccati i lavori di pulizia dell’alveo del fiume Verdura

Questa mattina, negli Uffici del Genio Civile di Agrigento, alla presenza del Capo dell’Ufficio, Rino La Mendola e del Responsabile Unico del Procedimento dei lavori, Alfonso Micciché, si è tenuta una riunione con i rappresentanti dei territori del bacino idrografico del Fiume Verdura. Presente anche il Comune di Sciacca con l’Assessore ai lavori Pubblici e Protezione Civile Roberto Lo Cicero.

“Durante l’incontro, – dice l’assessore Lo Cicero – il Capo del Genio Civile, Rino La Mendola ha comunicato che l’iter di valutazione ambientale che aveva determinato il fermo delle procedure di affidamento, è stato superato, grazie all’intervento del presidente della Regione Musumeci, alle deroghe concesse dal dirigente generale del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, Calogero Foti e al prezioso lavoro di coordinamento svolto dal Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Tecnico, Salvo Lizzio. Il Responsabile Unico del Procedimento, Alfonso Micciché, durante l’incontro, ha descritto per grandi linee l’intero progetto, rappresentando la necessità di un incontro preliminare ai lavori con i proprietari dei fondi frontalieri all’alveo del fiume. Gli amministratori comunali presenti, appresa la notizia, hanno manifestato il proprio compiacimento per la concretezza della risposta del presidente Musumeci e per l’efficienza dimostrata dall’Ufficio del Genio Civile che, come da impegni assunti, è riuscito a redigere il progetto esecutivo per la pulizia di 18 chilometri di alveo, entro i tempi dallo stesso Presidente assegnati. Gli Amministratori comunali, infine, hanno proposto al Capo del Genio Civile ed al R.U.P. un incontro con i cittadini proprietari dei terreni attraversati dal fiume, al fine di conclamare la più ampia collaborazione per una veloce esecuzione dei lavori”.

Incidenti in campo Rione Fratelli Bandiera, sentenze favorevoli a famiglie e Comune di Sciacca

Due sentenze favorevoli alle famiglie dei due ragazzi feriti e al Comune di Sciacca, in due distinti procedimenti per due incidenti avvenuti in uno stesso luogo: il campetto di gioco del Rione Fratelli Bandiera. Il Giudice di Pace ha riconosciuto l’estraneità del Comune di Sciacca, condannando l’IACP a risarcire il danno. È quanto rende noto l’Ufficio Legale del Comune di Sciacca che ha difeso l’Ente nei due procedimenti.

“Si tratta – spiega – di due sinistri avvenuti a discapito di due minori di età, rispettivamente in data 14 giugno 2016 ‘a causa di una pietra fissata al terreno al campo di gioco del Rione Fratelli Bandiera’, e in data 1 agosto 2016 ‘a causa di una rete metallica in parte divelta che costeggia il campo di gioco del Rione Fratelli Bandiera’. Il Giudice di Pace di Sciacca, nel riconoscere l’assoluta estraneità del Comune, ha respinto l’eccezione dell’IACP di mancanza di legittimazione passiva per avvera mento della dicatio ad patriam, ovvero per la costituzione di una servitù di uso pubblico sui campetti di gioco a favore della collettività, condannando l’IACP a risarcire il danno ai genitori dei minori coinvolti nei due incidenti e al pagamento in favore del Comune di Sciacca delle spese di lite per circa 2.100 euro”.

Riqualificazione Via Tumolieri, modifiche viabilità in Via Licata

   

Proseguono i lavori di riqualificazione della Via Tumolieri, traversa di Via Licata, nel centro storico della città. L’impresa che sta intervenendo dovrà adesso adoperare dei camion nella via Licata per rimuovere il materiale di risulta del cantiere. Il Comando della Polizia Municipale, per consentire alla ditta di avviare e completare le necessarie operazioni, provvederà a interdire al traffico veicolare il tratto della Via Licata, compreso tra l’incrocio con la Via Roma e Piazza Marconi, interessato dalla movimentazione dei mezzi di cantiere.

La chiusura – comunica la Sezione Viabilità del Comando – avverrà da domani, mercoledì 15 gennaio 2020, dalle ore 7 alle ore 17, e per il tempo necessario. Si prevedono tre giorni. Sarà consentito il passaggio solo ai mezzi di soccorso in emergenza.

I veicoli che da piazza Friscia imboccano la Via Licata, al termine della Chiazza dovranno girare a sinistra per Via Roma.