Educazione civica, in aula consiliare i baby sindaci della “Rossi”

“Piccoli, ma grandi nelle idee, nel voler essere cittadini consapevoli e impegnati”. Il sindaco Francesca Valenti si complimenta con gli alunni dell’istituto comprensivo “Mariano Rossi”, i loro insegnanti, la loro dirigente Paola Triolo per il progetto di Educazione Civica che oggi ha previsto un incontro nell’aula consiliare “Falcone e Borsellino”.

A ricevere gli alunni delle quinte classi della scuola – un centinaio circa – sono stati il presidente del Consiglio comunale Pasquale Montalbano e il sindaco Francesca Valenti. I rappresentanti delle istituzioni municipali hanno accolto positivamente l’iniziativa esprimendo il proprio apprezzamento per il progetto che ha previsto attività di ricerca e di studio e il confronto  di oggi al Comune. Un progetto definito occasione di crescita educativa, culturale e civica, di cittadinanza attiva.

In aula consiliare, oltre al sindaco e al presidente del Consiglio, sono intervenuti i bambini eletti dai loro compagni “baby sindaci”, il consigliere comunale Simone Di Paola e il dirigente dell’istituto “Mariano Rossi” Paola Triolo.

Micronido, avviso per la presentazione delle domande 

Verso la conclusione l’istruttoria per l’avvio a Sciacca del “Micronido”, inserito nel programma per i servizi per la prima infanzia del Distretto Socio Sanitario AG 7. È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Gisella Mondino.

Un avviso pubblico è stato pubblicato sul sito del Comune di Sciacca  a firma del dirigente del 3° Settore Filippo Carlino in cui si illustra il servizio e si invitano le famiglie a inoltrare domanda. L’istanza, su apposito modulo, va inoltrata entro 15 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso, presso l’Ufficio del Protocollo Generale del Comune di Sciacca  con tutta la documentazione richiesta (ISEE ecc.).

“Hanno titolo all’iscrizione – è specificato nell’avviso – i bambini di età compresa fra 0 e 36 mesi, ossia i bambini nati entro il 31 maggio che non abbiano compiuto i tre anni alla data del 31 dicembre 2019, residenti nel Comune di Sciacca. Il servizio Micronido è rivolto a 19 bambini e avrà una durata di dieci mesi dalla data di attivazione, prevista, presumibilmente per il mese di gennaio 2020. Qualora gli aventi diritto risultino in numero superiore alle previsioni, si procederà a redigere una graduatoria”.

“Intitolare alla piccola Carola la sua scuola”

 

Intitolare alla piccola Carola la sua scuola, il plesso di Via Catusi del primo circolo didattico “Giovanni XXIII”. La proposta è del sindaco Francesca Valenti e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Gisella Mondino ed è contenuta in una lettera alla dirigente scolastica Gabriella Scaturro e al presidente del consiglio di circolo Laura Cuschera.

Carola è la bambina morta a dieci anni lo scorso 16 novembre per un aneurisma e i cui organi sono stati donati dai genitori.

“Ancora oggi – scrivono il sindaco Valenti e l’assessore Mondino – è forte la commozione di tutti i cittadini, che si sono stretti attorno alla famiglia della piccola scomparsa, sottolineando in particolare la decisione di donare gli organi. Il sorriso, l’intelligenza e la generosità della piccola Carola sono vivi in ciascuno di noi. In questi giorni numerosi cittadini hanno espresso all’Amministrazione comunale il desiderio che la morte della piccola Carola e il generoso gesto dei genitori non passino inosservati; desiderio condiviso dall’Amministrazione secondo cui la piccola Carola, simbolicamente, testimonia che donare organi è  segno di civiltà, di grande generosità: pensare che il cuore di un nostro caro possa vivere in un’altra persona è un concetto pesante da accettare, ma una volta capito, sia bellissimo. L’unica certezza che ci rimane però è una sola, profonda, che nasce dal cuore e dall’anima, non solo a Natale ma tutto l’anno. Si auspica, perciò, che la Direzione Didattica I Circolo voglia procedere all’intitolazione, alla piccola Carola Benedetta Catanzaro, dell’edificio scolastico frequentato dalla bambina”.

Manutenzione strada Nadore, Giunta approva progetto esecutivo e partecipazione bando UE

La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Francesca Valenti, ha approvato oggi in linea amministrativa il progetto esecutivo che prevede “Lavori di manutenzione straordinaria e sistemazione della strada rurale Nadore”. Il progetto è stato redatto dal tecnico comunale Filippo Carlino per un importo complessivo di 500 mila euro. La Giunta comunale ha deliberato di partecipare al bando pubblico nell’ambito del Regolamento UE 1305 – Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Sottomisura 4.3 – sostegno a investimenti nelle infrastrutture necessarie allo sviluppo, all’ammodernamento e all’adeguamento dell’agricoltura e della selvicoltura, Azione 1 – Viabilità interaziendale e strade rurali per l’accesso ai terreni agricoli e forestali.