Le Istituzioni accolgono al porto il peschereccio “Giarratano”

I rappresentanti delle istituzioni locali, Amministrazione e Consiglio comunale, hanno accolto questa mattina al porto di Sciacca il motopeschereccio “Accursio Giarratano” della marineria saccense.

Il motopeschereccio, con il suo comandante e il personale a bordo, si è reso protagonista di un soccorso a mare la notte scorsa di un gommone con decine di migranti. I rappresentanti istituzionali hanno ringraziato il capitano, l’equipaggio e l’armatore dell’”Accursio Giarratano” “per l’azione di grande umanità che ha consentito di scongiurare una tragedia”.

Sciacca Estate 2019, gli appuntamenti in atrio di Onde Sonore   

Secondo appuntamento di Onde Sonore, rassegna di musica classica inserita nel cartellone generale di Sciacca Estate 2019 allestito dal Comune di Sciacca. Questa sera, sarà di scena il Trio Palmòs, clarinetto, violoncello e pianoforte, con musiche di Beethoven e Brahms. L’appuntamento è alle ore 21,30, nell’atrio superiore del Palazzo Municipale. L’ingresso del pubblico, gratuito, è fino a esaurimento dei posti a sedere.

Gli interessati possono prenotare il biglietto d’ingresso gratuito online al sito www.improntasonora.org dell’omonima associazione musicale.

Ieri sera il primo concerto della rassegna, nell’atrio superiore del Comune di Sciacca, con Irene Veneziano che ha seguito al pianoforte musiche di Chopin, Rachmaninov, Liszt. Domani, sabato 27 luglio, ci sarà l’esibizione del Duo Comuzzi-Curti Giardina, viola e pianoforte, con musiche di Bach, Schumann, Brahms, Ginka. Domenica 28 luglio, quarto appuntamento nell’atrio con Paolo Scannabissi che al pianoforte suonerà Chopin, Poulenc, Prokofiev.

L’ultimo evento, extra, “Le vie di Claude”, della rassegna Onde Sonore, sarà alla Badia Grande il 29 luglio, con musiche, letture e proiezioni dedicate al centenario di Pierre A. Renoire.

Piazza di libri – summer edition al Borgo dello Stazzone

I giovani protagonisti di “Sciacca Estate 2019”. Si replica nel quartiere dello Stazzone, ampliandola, l’esperienza dello scorso dicembre con Piazza di libri. L’iniziativa vede assieme ancora la Consulta Giovanile,  Collettivo 0925 e Comune di Sciacca e la collaborazione del comitato Borgo dello Stazzone.

Piazza di Libri, Summer edition, è stata inaugurata ieri sera e proseguirà fino a domenica prossima, con iniziative dalle ore 19 a mezzanotte nell’area riqualificata, sotto il pergolato di legno. La manifestazione prevede scambio di libri, letture, concerti, riflessioni, degustazioni e tante altre attività in quattro serate a tema: il 25 luglio “Schiticchio”, il 26 luglio “Mare e ambiente”, il 27 luglio “Autori e letteratura locale”, il 28 luglio “Musica”.

Un momento – dicono i promotori – di aggregazione con i giovani che si rendono protagonisti di attività culturali, di socializzazione e di coinvolgimento anche per i residenti del Borgo dello Stazzone.

La Fiera di Ferragosto al Viale delle Terme

La tradizionale Fiera di Ferragosto quest’anno si svolgerà al Viale delle Terme. In tal senso, l’Amministrazione comunale ha impartito delle direttive agli uffici di spostamento della location, dal Viale della Vittoria nel tratto di viale alberato che va dall’incrocio con Via Figuli al piazzale delle Terme, lato destro. Nell’area, gli uffici comunali hanno già individuato 46 aree da concedere agli operatori commerciali, limitatamente allo svolgimento della Fiera di Ferragosto, dal 14 al 18 agosto, in occasione dei festeggiamenti della Madonna del Soccorso.

Per l’Amministrazione comunale “si tratta di una scelta di grande portata. La fiera per la prima volta viene spostata in altro luogo, che si ritiene più adatto sotto tanti punti di vista. Innanzitutto sotto l’aspetto della sicurezza e della viabilità, in considerazione delle nuove prescrizioni in materia di safety e security. Negli anni scorsi, si ricorda, che i residenti e i commercianti del Viale della Vittoria avevano evidenziato alcune criticità che da quest’anno non ci saranno più. La nuova collocazione della fiera, per la prima volta al Viale delle Terme, innescherà – è questo l’auspicio – anche un virtuoso processo di riappropriazione e rifrequentazione del suggestivo luogo, con il parco che sarà a breve aperto alla pubblica fruizione”.