La biblioteca “Cassar” si associa al dolore per la perdita del Maestro Camilleri

Abbiamo tutti perso uno di famiglia, un conterraneo, un siciliano, un agrigentino che con orgoglio, e a livelli letterari ineguagliabili, ha raccontato fino a quando le forze glielo hanno consentito la sua e la nostra terra ora con ironia, ora con leggerezza, ora con profondità, attraverso personaggi che rimarranno nella storia, seguiti e letti in diversi paesi del mondo.

La biblioteca comunale “Aurelio Cassar” di Sciacca si associa al dolore di chi piange la perdita del maestro Andrea Camilleri ed esprime le proprie condoglianze alla moglie e alle figlie e a chi lo ha amato, voluto bene e stimato.

Allo scrittore Andrea Camilleri, anche straordinario regista e autore teatrale, la Biblioteca comunale “Aurelio Cassar” ha in programma di dedicare dei momenti per raccontarne la grandezza.

Utilizzavano pass disabili del familiare defunto, operazione della Polizia Municipale

Utilizzavano il pass del genitore defunto per parcheggiare le auto nelle aree riservate ai disabili. Sono stati scoperti e sanzionati dalla Polizia Municipale di Sciacca dopo le verifiche portate avanti da un mese nell’ambito dell’operazione denominata “Volpino”.

Un’indagine – spiega il comando “Giovanni Fazio” – partita un mese fa e che si è avvalsa della collaborazione con l’Ufficio Anagrafe del Comune con cui sono stati incrociati i dati. Sono 7 le persone già individuate e sanzionate per avere utilizzato illecitamente il pass per disabili del familiare defunto (in un caso anche da due anni), su un totale di 22 persone che risultano non avere consegnato ancora il tagliando.

Alle persone sorprese a usare il pass disabili, non avendone il diritto, la Polizia Municipale ha elevato un verbale con una sanzione amministrativa che prevede anche la riduzione dei punti sulla patente di guida. Il tesserino è stato sequestrato. Gli accertamenti proseguono per recuperare tutti i pass ed evitarne un uso improprio a danno di chi ha realmente bisogno dei posti auto riservati ai disabili.