Programma “Erasmus”, a Sciacca studenti di quattro stati europei

Dialogo, interscambio culturale, conoscenza, crescita, amicizia, pace. Sono alcune parole chiave degli interventi di questa mattina nel corso di un incontro che si è svolto nell’aula consiliare “Falcone – Borsellino” tra le autorità cittadine e una delegazione di studenti provenienti da quattro stati europei nell’ambito di un progetto “Erasmus” con il liceo scientifico “Enrico Fermi” di Sciacca.

A dare il benvenuto in città e ad augurare una buona e proficua permanenza in Sicilia, nella settimana del Carnevale di Sciacca, sono stati il presidente del Consiglio comunale Pasquale Montalbano e il vicesindaco e assessore alla Cultura Gisella Mondino.

La delegazione “Erasmus” proviene dall’Olanda, Spagna, Portogallo e Slovacchia.  È composta da circa 25 studenti, con professori di licei e accademie. Staranno a Sciacca tutta la settimana, ospiti delle famiglie degli alunni del Liceo Scientifico “Enrico Fermi”, accompagnati questa mattina al Comune dalle insegnanti Mariolina Bono, Giusy Benfari, Paola Bono, Lilli Tortorici e Teresa Ragusa.

Il progetto “Erasmus” – hanno spiegato i docenti – ha consentito agli studenti saccensi di andare negli scorsi anni in Olanda, Spagna e Portogallo (è in programma a maggio, a chiusura del progetto, un viaggio  in Slovacchia). Questa settimana ricambieranno l’ospitalità con un progetto  che prevede studio, conoscenza e anche momenti di svago. Il progetto, denominato “Eye Startup”, ha al centro la nascita di una nuova impresa e l’avvio di campagne pubblicitarie per la promozione di prodotti commerciali. Sono previsti incontri con imprenditori locali, oltre a visite in giro per le bellezze monumentali e paesaggistiche di Sciacca, Agrigento e Palermo. Venerdì mattina gli studenti del liceo scientifico insegneranno agli ospiti un ballo di Carnevale che proprio questo fine settimana entrerà nel vivo.