Carnevale di Sciacca, coriandoli di solidarietà

 

Il Carnevale di Sciacca porta l’allegria dentro l’ospedale “Giovanni Paolo II”, con una iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Sociali e dalla Futiris – società incaricata di organizzare l’evento 2019 – e con la collaborazione dell’associazione Crescere Insieme Onlus di Sciacca, del Centro Diurno Alzheimer e dei volontari dell’Avulss.

Ballerini dei gruppi mascherati dei carri allegorici in concorso e il gruppo “Burgisi Special” dell’associazione Crescere Insieme si sono esibiti ieri pomeriggio all’interno del “Giovanni Paolo II, regalando sorrisi. Momenti che hanno permesso ai pazienti del nosocomio di vivere qualche ora con spensieratezza e buonumore grazie alle musiche, ai colori e ai balli del Carnevale di Sciacca.

Le iniziative a carattere sociale del Carnevale di Sciacca 2019 proseguiranno per tutta la giornata odierna: in mattinata una rappresentanza dei gruppi mascherati dei carri allegorici in concorso  farà tappa all’interno di alcune scuole, mentre nel pomeriggio, dalle ore 17.00, alla Chiazza (Via Giuseppe Licata), si darà vita alla manifestazione “Carnevale per tutti”, un’iniziativa di inclusione sociale che vedrà protagoniste la Casa di cura del Giglio, il centro Alzheimer e le associazioni di volontariato. Seguirà l’esibizione dei gruppi dei carri allegorici in concorso.

Alle ore 21.00 si accenderanno invece i riflettori sul palco di Piazza Angelo Scandaliato. Come da tradizione, ad esibirsi saranno i gruppi mascherati appartenenti ai carri allegorici in concorso che daranno il via ufficiale agli spettacoli sul palcoscenico della manifestazione. Domani, 1 marzo 2019, il via alle sfilate dei carri allegorici nel tradizionale circuito del centro storico.

LINK PAGINA CARNEVALE DI SCIACCA 2019 

Carnevale di Sciacca, applausi per i protagonisti di “Allegria e libertà” nella Casa circondariale

Tutti in piedi ad applaudire lungamente a ogni esibizione. Anche quest’anno, il pubblico della casa circondariale di Via Gerardi ha molto gradito lo spettacolo di Carnevale, “Allegria in libertà”, che per il secondo anno consecutivo hanno voluto organizzare il Comune di Sciacca – Assessorato alle Politiche Sociali e la direzione dello stesso istituto tramite la propria area giuridico-pedagogica, con la collaborazione dell’istituto scolastico Don Michele Arena e l’AVULSS.

Uno spettacolo di balli, recite, canti; un momento di emozionante condivisione dell’allegria, del coinvolgimento, delle atmosfere del Carnevale di Sciacca che così prosegue con le sue iniziative collaterali inserite nel programma dello storico evento promosso dal Comune di Sciacca e affidato all’organizzazione della società Futuris.

Nella sala grande dell’istituto penitenziario si sono esibiti diversi artisti saccensi, con momenti che hanno visto anche protagonisti ospiti della struttura di Via Gerardi con recite e canti corali preparati nel laboratorio musicale curato dall’istituto “Don Michele Arena” e dalle volontarie dell’AVULSS (le luci si sono accese con l’ingresso in scena del sedicente “fratello segreto” del Peppe Nappa, impersonato da un ospite della casa circondariale che ha recitato un monologo scritto da Ignazio Assenzo).

Sul palco si sono quindi alternati l’attore Giovanni Giglio (che ha recitato due monologhi scritti per l’occasione dallo stesso artista), il cantante Vincenzo Turturici e il gruppo di ballerini preparati dal coreografo Calogero Dimino (Valentina Recca, Ylenia Giordano, Leonardo Vinci, Chiara Cicala, Giorgia Lo Cascio, Helena Dimino, Nicole Dimino, Ilenia Di Benedetto, Carola Sabella, Valeria Volpe). Il gruppo coreografico ha ballato vecchi e nuovi inni del Carnevale di Sciacca.

Sono intervenuti durante le esibizioni, evidenziando l’alto valore dell’iniziativa, che include tutti, il coordinatore dell’area giuridico-pedagogica della casa circondariale Ignazio Assenzo, il vicesindaco Gisella Mondino, il presidente del Consiglio comunale Pasquale Montalbano, l’assessore al Turismo Mario Tulone, la docente dell’istituto “Arena” Carmen Sferlazza e la presidente dell’AVULSS di Sciacca Maricetta Venezia pronipote del primo autore di copioni del Carnevale di Sciacca.

A presentare lo spettacolo sono stati Anna Burgio e Raimondo Moncada. A curare i dettagli dell’allestimento, anche scenico, sono stati operativamente Ignazio Assenzo, Giovanni Giglio e Vincenzo Turturici.

La mattinata, dopo il bis concesso dal coro dell’istituto penitenziario, si è conclusa con un rinfresco a base di dolci tipici.

LINK PAGINA CARNEVALE DI SCIACCA 2019 

Programma “Erasmus”, a Sciacca studenti di quattro stati europei

Dialogo, interscambio culturale, conoscenza, crescita, amicizia, pace. Sono alcune parole chiave degli interventi di questa mattina nel corso di un incontro che si è svolto nell’aula consiliare “Falcone – Borsellino” tra le autorità cittadine e una delegazione di studenti provenienti da quattro stati europei nell’ambito di un progetto “Erasmus” con il liceo scientifico “Enrico Fermi” di Sciacca.

A dare il benvenuto in città e ad augurare una buona e proficua permanenza in Sicilia, nella settimana del Carnevale di Sciacca, sono stati il presidente del Consiglio comunale Pasquale Montalbano e il vicesindaco e assessore alla Cultura Gisella Mondino.

La delegazione “Erasmus” proviene dall’Olanda, Spagna, Portogallo e Slovacchia.  È composta da circa 25 studenti, con professori di licei e accademie. Staranno a Sciacca tutta la settimana, ospiti delle famiglie degli alunni del Liceo Scientifico “Enrico Fermi”, accompagnati questa mattina al Comune dalle insegnanti Mariolina Bono, Giusy Benfari, Paola Bono, Lilli Tortorici e Teresa Ragusa.

Il progetto “Erasmus” – hanno spiegato i docenti – ha consentito agli studenti saccensi di andare negli scorsi anni in Olanda, Spagna e Portogallo (è in programma a maggio, a chiusura del progetto, un viaggio  in Slovacchia). Questa settimana ricambieranno l’ospitalità con un progetto  che prevede studio, conoscenza e anche momenti di svago. Il progetto, denominato “Eye Startup”, ha al centro la nascita di una nuova impresa e l’avvio di campagne pubblicitarie per la promozione di prodotti commerciali. Sono previsti incontri con imprenditori locali, oltre a visite in giro per le bellezze monumentali e paesaggistiche di Sciacca, Agrigento e Palermo. Venerdì mattina gli studenti del liceo scientifico insegneranno agli ospiti un ballo di Carnevale che proprio questo fine settimana entrerà nel vivo.

Carnevale di Sciacca 2019, spettacolo nella casa circondariale

 

Proseguono le iniziative collaterali del Carnevale di Sciacca, che precedono di qualche giorno l’avvio dei cortei dei carri allegorici e dei gruppi mascherati nel centro storico della città.  Dopo la presentazione dei protagonisti ieri sera nel teatro di contrada Marchesa, domani mattina martedì 26 febbraio 2019, è stato programmato con inizio alle ore 10 uno spettacolo all’interno della casa circondariale di Via Gerardi, situata nel circuito tradizionale dei cortei mascherati. L’iniziativa è stata promossa per il secondo anno consecutivo dal Comune di Sciacca – Assessorato alle Politiche Sociali assieme alla Direzione del carcere e l’area giuridico-pedagogica dell’istituto, e la collaborazione dell’istituto scolastico Don Michele Arena e dell’Avulss.

“Abbiamo voluto dare così una continuità all’evento Allegria in libertà – dicono il sindaco Francesca Valenti e l’assessore Gisella Mondino –. Un momento di solidarietà, di vicinanza,  dedicato agli ospiti della casa circondariale, promosso per la prima volta lo scorso anno con grande riscontro. L’obiettivo è quello di includere l’istituto di Via Gerardi dentro la festa, in modo attivo e partecipe, portando gioia e allegria alla popolazione carceraria e ai suoi operatori”.

Lo spettacolo, con coreografie e inserti poetici e musicali, vedrà sul palcoscenico l’attore Giovanni Giglio, il cantante Vincenzo Turturici e un gruppo di ballerini curato dal coreografo Calogero Dimino. Presentano Anna Burgio e Raimondo Moncada.