Impianti danneggiati da nubifragi, il programma degli interventi

Girgenti Acque ha riscontrato positivamente la diffida dell’Amministrazione comunale: farà le manutenzioni degli impianti danneggiati dalle alluvioni di novembre. E, con una lettera, ha anche inviato il cronoprogramma degli interventi. È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Servizi a Rete Carmelo Brunetto dopo avere ricevuto formale comunicazione da parte del gestore del servizio idrico integrato. Nell’ultima diffida, senza positivo riscontro, l’Amministrazione comunale si era detta pronta a intervenire in sostituzione addebitando tutte le spese alla società.

Girgenti Acque ha comunicato che a partire dal 2 gennaio 2019 “provvederà alll’esecuzione dei necessari interventi di riparazione degli impianti danneggiati dai nubifragi dell’1, 2 e 3 novembre”, oltre ad altre manutenzioni segnatale dall’Amministrazione comunale “ritenute dai nostri operatori improcrastinabili”. Il gestore prevede di impegnare due ditte.

Una ditta – riferisce la società – sarà impegnata in via Amendola e in Via Giovanni XXIII “sia per la ripaazione delle infrastrutture esistenti danneggiate dalle ingenti piogge che per l’esecuzione dei bypass necessari per eliminare la problematica di via Ariosto”.

La seconda ditta, “coadiuvata dalle squadre di manutenzione della stessa Girgenti Acque, invece, si occuperà di ripristinare le corrette condizioni di esercizio del collettore fognario compreso fra la via Lido e la Via Allende e di eliminare alcune perdite idriche presenti in città”.

Nel cronoprogramma, Girgenti Acque ha dettagliato i vari interventi, con le giornate di inizio e fine e le ditte impegnate. Si inizia i primi di gennaio con Via Amendola, Via Giovanni XXIII, ed eliminazione dello sversamento in via Ariosto; Via Allende e Via Lido. Si proseguirà poi con la riparazione delle perdite idriche e fognarie di via Tommaso Fazello; con gli interventi in Via San Giorgio del Sannio, Via Salita San Michele 13; Via Dei Siculi; ingresso sollevamento Cansalamone. Tutti gli interventi programmati dovrebbero concludersi entro gennaio.

Sciacca Natale Insieme, coro della Filarmonica di Santa Cecilia alla Chiesa Madre

Concerto di musica sacra questa sera a Sciacca. Esibizione del coro dell’associazione Filarmonica Santa Cecilia alle ore 19,30 all’interno della Chiesa Madre. Il coro dell’associazione Santa Cecilia proporrà “Nativitas, Itinerari di musica e fede in Sicilia”.

È quanto rende noto l’assessore al Turismo Mario Tulone comunicando la variazione del programma di “Sciacca Natale Insieme”. Il coro era originariamente previsto nella chiesa di San Domenico. Ma, come detto, il concerto si terrà nella Chiesa Madre dopo la messa.

L’assessore Mario Tulone comunica anche l’inserimento di uno spettacolo fuori programma. Domani, domenica, 30 dicembre 2018, alle ore 10, nel parco giochi del museo del Carnevale alla Perriera, si esibirà il gruppo folcloristico agrigentino del Val d’Akragas.

Sempre domani, domenica 30 dicembre, è prevista un’altra modifica del programma. Il concerto di Edima trio e Naomi Clarinet Ensamble si sposta dalla Badia Grande alla Chiesa della B.M.V. di Loreto, nel quartiere della Perriera, intorno alle ore 21 dopo la funzione religiosa.