“Diamo voce ai libri”, iniziativa nella biblioteca storica “Aurelio Cassar”

 

“Diamo voce ai libri”. È il nome di una iniziativa promossa dal Comune di Sciacca, Assessorato alla Cultura, tramite la biblioteca comunale “Aurelio Cassar”. È un contenitore con appuntamenti periodici, in cui a parlare saranno gli autori, attraverso le loro opere, i loro scritti, quello che il loro ingegno ci ha lasciato in eredità. Un modo per avvicinare i cittadini ai libri, alla lettura e alla biblioteca comunale che custodisce un patrimonio di memoria, di saperi e di cultura tutto da scoprire e da leggere.

Il primo evento sarà dedicato all’illustre storico saccense Tommaso Fazello, considerato il padre della storia siciliana, e si svolgerà domani, giovedì 25 ottobre 2018, alle ore 17, nella sede monumentale della biblioteca “Cassar”, nell’atrio superiore del Palazzo Municipale. Si darà voce alla sua Storia della Sicilia, il De rebus siculis, nell’ultima e moderna traduzione in italiano curata da Antonino De Rosalia e Gianfranco Nuzzo, con una selezione di brani significativi che riguardano la descrizione della Sicilia e dei Siciliani, in cui si evidenziano le ricchezze dell’isola, si delinea il carattere dei suoi abitanti, si esaltano le meraviglie del luogo natio di Tommaso Fazello: la città di Sciacca.

L’incontro sarà aperto dai saluti istituzionali del sindaco Francesca Valenti, del vicesindaco e assessore alla Cultura Gisella Mondino, del dirigente del I Settore del Comune Michele Todaro. Ci sarà, quindi, una breve introduzione sull’autore a cura di Angela Scandaliato; e si darà alla fine voce a Tommaso Fazello con le letture di Raimondo Moncada.