Rifiuti, schizzano in alto le percentuali di raccolta differenziata

“Da aprile a oggi, le percentuali di raccolta differenziata dei rifiuti a Sciacca  sono quasi raddoppiate. Il 31 luglio abbiamo raggiunto quota 75,45 per cento. È quanto rendo noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore all’Ecologia Paolo Mandracchia, esprimendo soddisfazione per il lavoro svolto.

“In questi mesi – dicono il sindaco Valenti e l’assessore Mandracchia – non sono mancate le critiche politiche sull’impegno profuso dall’Amministrazione comunale in materia di raccolta dei rifiuti e, più in particolare, sul nuovo sistema della raccolta differenziata. Il nostro impegno, la nostra attenzione, l’attività quotidiana, le scelte fatte come quella dell’ampliamento delle zone servite dal porta a porta, incominciano a dare visibili risultati. Registriamo un ottimo risultato sul fronte della raccolta differenziata. Siamo partiti nel mese di gennaio 2018 con 147 mila tonnellate di raccolta di frazione umida, per arrivare a luglio con oltre 603 mila tonnellate. Per quanto riguarda i rifiuti indifferenziati, a gennaio c’è stata una raccolta di 1.100 tonnellate, a luglio siamo passati a ben 477 mila. Dati che parlano da soli. È stato fatto un importante lavoro sulle grandi attività di ristorazione e sulle strutture ricettive. Un’attività mai posta in essere nel passato”.

 

Controlli e discariche

Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore all’Ecologia Paolo Mandracchia stigmatizzano il comportamento di chi ancora non accetta le nuove regole e parlano dei nuovi sistemi di controllo con telecamere mobili.

“Le otto postazioni di raccolta di prossimità, nonostante l’eco-calendario e il divieto di conferimento la domenica, – dicono – vengono prese spesso d’assalto da titolari di attività commerciali e da cittadini che ancora continuano con le vecchie abitudini, degradando e dando una pessima immagine della nostra città. Con l’abbandono indiscriminato dei rifiuti trasformano i contenitori di prossimità in mini discariche. Nonostante puntualmente vengano ripulite – disponibilità della discarica pubblica permettendo – nell’arco di due-tre giorni le aree vengono nuovamente degradate. L’Amministrazione comunale ha così potenziato l’attività di sorveglianza, con uomini e mezzi. L’azione di controllo, già posta in essere, incomincia a dare i primi risultati. Sono in funzione gli impianti di video sorveglianza mobili che vengono periodicamente spostati di luogo in luogo, nei siti di raccolta di prossimità o in altri siti ritenuti sensibili. A occuparsi del servizio è la nostra Polizia Municipale. A giorni, al personale del comando si aggiungeranno anche le unità dell’Ufficio Aro che consentiranno di aumentare i controlli”.