Bonus idrico alle famiglie in stato di disagio, via alle domande

È stato dato il via alla presentazione delle domande per richiedere il bonus per la fornitura idrica. La misura  è volta a ridurre la spesa per il servizio di acquedotto a beneficio delle famiglie in condizione di disagio economico e sociale.

È quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Annalisa Alongi.

Sul sito internet del Comune di Sciacca è stato creato un link denominato “Bonus idrico” (colonna a destra della homepage) accedendo al quale i cittadini interessati a usufruire del beneficio possono trovare sia i moduli che note esplicative.

Le istanze vanno presentate al protocollo generale del Comune di Sciacca. Sarà poi l’Ufficio Servizi Sociali a girare le istanze al gestore del servizio idrico tramite una piattaforma on line a disposizione di tutti i comuni italiani.

Il bonus idrico consiste in  uno sconto sulla bolletta idrica rispetto alle tariffe per le utenze domestiche applicate dal gestore locale. L’Arera, l’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente, spiega che il bonus idrico garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi su base annua per ogni componente della famiglia anagrafica. Hanno diritto al bonus – sottolinea l’Arera – anche gli utenti che non hanno un contratto di fornitura diretto perché vivono in un condominio e il titolare del contratto di fornitura è il condominio stesso.

LINK BONUS IDRICO