Educativa domiciliare per minori, si presenta il servizio

Attivo a Sciacca il servizio di educativa domiciliare a favore di minori, bambini e adolescenti, appartenenti a famiglie in situazione di difficoltà temporanea. Il servizio, denominato “progetto Kyklos” e finanziato dalla legge 328, è gestito dal Comune di Sciacca e coordinato dal servizio sociale comunale, dal servizio di NPIA (Neuropsichiatria dell’ Infanzia e dell’ Adolescenza) e dal consultorio familiare. L’ente  attuatore è la cooperativa Arcobaleno.

Per illustrare contenuti e finalità del “progetto Kyklos” , il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Annalisa Alongi hanno indetto una conferenza stampa domani, martedì 5 giugno 2018, alle ore 11, nella Sala Blasco del Palazzo Municipale. Interverranno anche il dirigente del Settore Affari Sociali del Comune di Sciacca Filippo Carlino, l’assistente sociale del Comune Bice Fazio, il responsabile del servizio di NPIA Nicola Testone, la psicologa dell’Arcobaleno Mariagrazia Bonsignore.