Via libera della Regione a nuovi servizi e progetti sociali

 

municipio comune sciacca

Potranno finalmente partire importanti servizi e progetti sociali. A? quanto comunicano il sindaco Francesca Valenti e la��assessore alle Politiche Sociali Annalisa Alongi nel dare notizia del via libera della Regione Siciliana alla rimodulazione del Piano di Zona 2013-2015 del Distretto Socio Sanitario Ag 7 di cui il Comune di Sciacca A? capofila.

In aggiunta ai servizi e ai progetti giA� partiti, a�� comunicano a�� potranno ora essere attivati in tutti i Comuni del Distretto nuove iniziative sociali. A Sciacca: il centro integrazione per disabili, la terza annualitA� del servizio civico distrettuale, il sostegno alla genitorialitA� e la prevenzione del disagio giovanile, il centro di aggregazione e la ludoteca distrettuale per preadolescenti.

Il Comune di Sciacca, quale capofila del Distretto Socio Sanitario Ag 7, ha presentato alla Regione Siciliana la��integrazione al Piano di Zona 2013-2015 a seguito di un finanziamento integrativo pari a 731 mila euro. Il piano degli interventi, rimodulato dal Comitato dei Sindaci con la��implementazione dei servizi, A? stato esaminato dal nucleo di valutazione del Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali. Dopo la��ultimo esame, la��organismo ha trasmesso il parere di congruitA� definitivo.

Rimborso spesa a famiglie per viaggi in centri riabilitazioni fuori città

 

comune di sciacca con palme da sotto piazza scandaliato

Sono da oggi in pagamento i rimborsi delle spese per il carburante a beneficio delle famiglie saccensi che nel 2016 hanno affrontano il disagio di accompagnare i propri figli in centri di riabilitazione fuori dal territorio comunale. È quanto comunicano il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Annalisa Alongi.

I rimborsi – spiegano – riguarda l’intera annualità del 2016 per un ammontare di circa 89 mila euro, comprensivo di quota regionale per 58 mila euro e compartecipazione comunale di 30 mila euro. Sono fondi inseriti nel Piano di Zona del Distretto Socio Sanitario, ma non ancora coperti per intero dal finanziamento della Regione Siciliana. I rimborsi, per l’intera annualità 2016, sono stati possibili grazie a una delibera della Giunta Comunale che ha autorizzato il dirigente del Settore Servizi Sociali del Comune ad anticipare le somme occorrenti con fondi del bilancio comunale, in attesa dell’accredito da parte dell’assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali.

Sono 58 complessivamente le famiglie beneficiarie del contributo. Le famiglie che hanno provveduto a indicare agli uffici il proprio IBAN riceveranno il sostegno economico direttamente sul proprio conto corrente. Le restanti famiglie dovranno presentarsi presso qualsiasi sportello Unicredit per ritirare il rimborso delle spese sostenute.