Oltre il randagismo, il sindaco Valenti incontra vertici Wwf: “Servono misure urgenti da Asp e Regione”

municipio comune sciacca

Incontro al Comune di Sciacca oggi pomeriggio con Ennio Bonfanti, responsabile guardie ambientali Wwf, e Giuseppe Mazzotta, presidente Wwf Sicilia area mediterranea. Ancora una volta si A? affrontata la gravissima emergenza originata dalla��ignobile uccisione del 25 cani randagi in contrada Muciare.A�

A? quanto comunica il sindaco Francesca Valenti.A�

Procede, intanto, il prelevamento degli animali per il loro inserimento nei posti resisi disponibili nelle strutture accreditate, per la successiva sterilizzazione. Il sindaco continua a chiedere a gran voce una piA? ampia e veloce campagna di sterilizzazione.

La nota e annosa mancanza di posti disponibili nelle strutture, situazione ereditata dalla nostra amministrazione, – dice il sindaco Francesca Valenti – non puA? piA? costituire un meccanismo di blocco. Servono misure urgenti da parte della��Asp e della Regione siciliana.A�

A tale riguardo il sindaco A? pronto a chiedere e costituire una��unitA� di crisi.

Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, intervento del sindaco Francesca Valenti

 

comune di sciacca con palme da sotto piazza scandaliato

Il sindaco Francesca Valenti torna oggi sull’ignobile e crudele avvelenamento di cani avvenuto alcuni giorni fa, in territorio comunale, in un’area privata di località Muciare. Ieri ha illustrato la situazione nel corso della riunione, presso la Prefettura di Agrigento, del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. A convocare il Comitato, il prefetto Dario Caputo.

Il sindaco Francesca Valenti ha parlato di quello che è accaduto, del fenomeno del randagismo, di tutta l’attività messa in campo dal Comune di Sciacca anche in riferimento al fatto accaduto a Muciare, con la bonifica del territorio e il salvataggio dei cani. Dieci cani adulti, informa il sindaco, sono stati prelevati in questi giorni dall’area privata infestata da esche velenose e trasferiti in un canile convenzionato. Altri dieci cuccioli di cane, sempre di Muciare, sono stati presi e ricoverati presso altre strutture idonee.  Altri animali verranno affidati ad associazioni animaliste fuori dal territorio siciliano che ne hanno fatto formale richiesta. L’Amministrazione comunale darà in affidamento animali che si trovano all’interno di canili convenzionati, già sterilizzati, vaccinati e microchippati.

Nel corso del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, si è parlato della manifestazione annunciata a Sciacca il prossimo 25 febbraio da associazioni animaliste. Il sindaco Francesca Valenti ha manifestato la propria disponibilità a incontrare il comitato organizzatore.