Operazione di soccorso e salvataggio di una decina di cani a Muciare

A�MUNICIPIO SCIACCA PIAZZA SCANDALIATO

Sono stati soccorsi e affidati a una��associazione animalista sette cani randagi vaganti in contrada Muciare dove qualche giorno fa ignoti hanno ucciso diversi esemplari, disseminando il sito con esche avvelenate. A? quanto rendono noto il sindaco Francesca Valenti e la��assessore alla��Ecologia Paolo Mandracchia, anche oggi al Comune, in contatto con la��Ufficio Ecologia del Comune, la Polizia Municipale e A�la��Ufficio Veterinario della��Asp che informa e indica gli interventi da eseguire.

I cani, accalappiati in contrada Muciare, sono stati affidati temporaneamente alla��Anta (Associazione Nazionale Tutela Animali). Si trovano adesso in un rifugio per animali a Santa Margherita. Il personale della��Ufficio Ecologia ha provato ad accalappiare altri quattro-cinque esemplari, ma sono fuggiti. Domani si riprenderanno le ricerche.

Intanto il sito a�� rendono ancora noto il sindaco Valenti e la��assessore Mandracchia a�� A? stato piA? volte oggetto di interventi di bonifica, da venerdA� a questa mattina. Personale comunale, coadiuvato da volontari, ha rimosso le esche avvelenate trovate in localitA� Muciare, cosA� come disposto dalla��ordinanza sindacale emessa lo scorso venerdA� 16 febbraio a seguito della informativa trasmessa al Comune, lo stesso giorno, dalla��Asp di Agrigento sulla��orribile crimine perpetrato in contrada Muciare.

Le carcasse dei cani brutalmente uccisi (in totale sono 25) sono state prelevate e trasferite in un centro specializzato di Carini.

Mentre la��Asp di Agrigento ha dato disponibilitA� per potenziare le risorse veterinarie per aumentare il numero delle sterilizzazioni a�� concludono il sindaco Valenti e la��assessore Mandracchia a��, la��Ufficio Ecologia del Comune di Sciacca effettuerA� una��attenta verifica di altri siti dove si segnala la presenza di branchi di cani randagi, al fine di scongiurare il ripetersi di quanto accaduto in questi giorni.

Randagismo, il sindaco Valenti incontra la delegata del Ministero della Salute Valeria Grasso

 

incontro con valeria grasso

Il sindaco Francesca Valenti e la��assessore alla��Ecologia Paolo Mandracchia hanno incontrato la delegata per i rapporti istituzionali del Ministero della Salute e testimone di giustizia Valeria Grasso. A chiedere la��incontro la stessa Grasso per discutere su quanto accaduto nel territorio comunale nei giorni scorsi, con la crudele uccisione di diversi cani e per affrontare il fenomeno randagismo a 360 gradi con relative nuove soluzioni.

La��incontro A? avvenuto questo pomeriggio nella��Ufficio di Gabinetto del Sindaco, nel Palazzo Municipale. Valeria Grasso ha anche espresso la propria vicinanza e solidarietA� al sindaco Francesca Valenti oggetto di minacce di morte e di ogni sorta di ingiurie sul proprio profilo social che confluiranno in una denuncia circostanziata alla Procura della Repubblica, a cui la��Asp e la Polizia Municipale hanno inviato una relazione su quanto accaduto in contrada Muciare.A�A�Valeria Grasso ha anche espresso solidarietA� alla cittA� di Sciacca e alla Sicilia per le offese indiscriminate, alcune dalla��acre sapore razzista, che continuano a proliferare in maniera incontrollata da ogni parte da��Italia. La delegata del Ministero della Salute ha auspicato che al piA? presto le autoritA� competenti individuino i responsabili, punendoli con le severe pene giA� previste dalla norma.

Nel condannare ancora, fermamente, la��episodio criminale, opera probabilmente di una mente disturbata, il sindaco Francesca Valenti e la��assessore Paolo Mandracchia hanno illustrato quanto fatto finora dal Comune di Sciacca per debellare il fenomeno del randagismo con propri fondi. Sono circa 270 mila euro le risorse economiche che annualmente il Comune di Sciacca impegna per la cattura e la custodia in strutture idonee private di animali pericolosi. La��ultimo qualche giorno fa in contrada Foggia. Ca��A? anche la��ipotesi di realizzare un rifugio da gestire assieme a associazioni animaliste. E nella��incontro di oggi, con Valeria Grasso, si A? anche ipotizzata la realizzazione di un ricovero in una struttura comunale, sfruttando la disponibilitA� espressa da veterinari volontari, per affrontare in modo ancora piA? efficace il problema del randagismo. A tal proposito, la��Asp ha annunciato dalla prossima settimana la��impiego di ben quattro veterinari per tre giorni alla settimana.