Carnevale di Sciacca, parte la campagna “Io non esagero, al massimo brillo!”

Io non esagero-2

Si chiama “Io non esagero” la campagna di sensibilizzazione contro l’abuso di alcool durante la festa del Carnevale, promossa dal Comune di Sciacca in collaborazione con l’Associazione L’Acquario e il Ser.T. di Sciacca. La campagna, presentata questa mattina da tutti gli enti coinvolti, parla direttamente ai giovani, usando un linguaggio nuovo, familiare e lontano dalle ipocrisie.

La campagna A? realizzata da Marco Barsalona, Irene Leonardi e Nino Sabella.

manifesto-1

Il messaggio A? chiaro e diretto: “Io non esagero. Al massimo brillo“. Un gioco di parole che rimandaA� al luccichio della festa e delle maschere che la caratterizzano. La campagna si snoda poi in 4 punti fondamentali che parlano di rispetto per se stessi e per gli altri: se brillo mi fermo, se brillo non guido, se brillo non mi accendo e se brillo decido di non farlo a digiuno. Non quindi un messaggio di mero proibizionismo ma che suggerisce dei limiti da rispettare.

manifesto-2

La campagna “Io non esagero” verrA� lanciata con una strategia di comunicazione multipiattaforma, che va dai banner in strada, al volantinaggio, le televisioni locali, senza tralasciare ovviamente i social network. I messaggi, infatti, verranno condivisi non solo dalle home page delle pagine istituzionali ed ufficiali ma anche da quelle di tutte le associazioni impegnate in prima fila nella realizzazione del carnevale. I volti scelti per “Io non esagero” sono quelli di Naomi Solano e Daniele Bono, due giovanissimi saccensi – fotografati da Domenico Saladino e truccati da Fabrizia Capostagno.

flyer-back