Consulta Giovanile, avviato l’iter per la costituzione

 

municipio comune sciacca

L’Amministrazione comunale ha avviato l’iter per la costituzione della Consulta Giovanile. Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche Sociali Annalisa Alongi hanno firmato e diramato un avviso pubblico per le candidature.

L’Amministrazione comunale invita tutti i soggetti interessati a presentare la propria richiesta di partecipazione. Può presentare la propria candidatura chi è in possesso dei requisiti indicati nell’articolo 4 dello Statuto della Consulta Giovanile (approvato con delibera di consiglio comunale n. 6 del 17 gennaio 2013), che ne definisce gli scopi e il funzionamento.

La domanda va inoltrata entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso, su un modello prestampato, con allegato un documento di riconoscimento dei rappresentanti del gruppo o associazione designati a partecipare ai lavori della consulta giovanile, curriculum comprovante l’attività nell’ultimo anno dell’ente che propone la propria candidatura. Nel modulo di domanda sono specificate alcune categorie che possono essere rappresentate all’interno della Consulta: associazione (sociale, culturale, sportiva, artistica, ambientale e di volontariato), comunità religiosa, organizzazione politica giovanile socio-culturale, aventi tra gli iscritti almeno il 50 per cento di giovani in età compresa tra i 14 e i 27 anni; istituti superiori.

Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore Annalisa Alongi invitano alla massima partecipazione. La Consulta – dicono – è uno strumento di protagonismo attivo che avvicina i giovani alle istituzioni e le istituzioni ai giovani. La partecipazione è fondamentale per determinare scelte sempre più vicine alle esigenze vere dei cittadini.

La Consulta è un organismo consultivo e ha sede nel Palazzo Municipale. È uno strumento di conoscenza del mondo giovanile e promuove progetti e iniziative, incontri, dibattiti, ricerche, favorisce il raccordo tra gruppi giovanili e le istituzioni locali.

LINK AVVISO E MODULO 

Carnevali d’Italia, fondo da 2 milioni all’anno per il 2018, 2019, 2020

maschera carnevale di sciacca

Il vicesindaco e assessore al Turismo Filippo Bellanca esprime apprezzamento per l’approvazione della commissione Bilancio del Senato di un emendamento alla legge di bilancio che stanzia 2 milioni di euro all’anno, per il prossimo triennio, a favore dei Carnevali d’Italia.

“Il Carnevale di Sciacca, tra i Carnevali storici d’Italia – dice il vicesindaco Filippo Bellanca – è  tra le manifestazioni riconosciute per legge patrimonio culturale del Paese che ora, finalmente, potrà usufruire anche di importanti risorse. Dopo il venir meno, nel corso degli anni, del sostegno economico di Regione Siciliana e Provincia, l’intervento dello Stato ci consentirà di ridurre ulteriormente i costi affrontati dal Comune e di continuare a far vivere, a valorizzare, a promuovere e a rilanciare su basi più solide la nostra manifestazione. Il Comune, dunque, non sarà più solo col riconoscimento e il finanziamento statale degli eventi carnascialeschi, che non sono solo patrimonio locale, ma di un intera collettività. Ringrazio il senatore Andrea Marcucci, primo firmatario dell’emendamento approvato dalla commissione Bilancio del Senato, lo stesso che ha sostenuto la legge sul Fus, il Fondo Unico dello spettacolo dal vivo, con l’incremento delle risorse e il riconoscimento dei carnevali storici, uniti di recente nell’associazione Carnevalia. Una scelta felice, che ci ha permesso di arrivare assieme a un traguardo qualche anno fa insperato. Un plauso va ai parlamentari Andrea Marcucci e Manuela Granaiola e a tanti altri parlamentari, la cui decisa azione ha consentito di superare gli ostacoli di un iter difficile e contrastato e di far ottenere ai Carnevali storici d’Italia una certificazione non solo formale ma di sostanza. Confido sul voto finale”.

Nubifragio novembre 2016, approvati fondi per interventi messa in sicurezza

municipio comune sciacca

Finanziamenti per un ammontare di 1 milione e 115 mila euro per la messa in sicurezza di infrastrutture di Sciacca. Il sindaco Francesca Valenti e l’assessore ai Lavori Pubblici e Protezione Civile Giuseppe Neri comunicano che, per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi calamitosi conseguenti agli eccezionali eventi metereologici verificatisi nei giorni 24 e 25 novembre 2016 nel territorio di Sciacca, con Ordinanza Commissariale del Dipartimento Regionale di Protezione Civile è stata approvata la copertura finanziaria del Piano degli Interventi affidati al Soggetto Attuatore (Protezione Civile di Palermo) nella persona dell’ingegnere Calogero Foti, Dirigente Generale del Dipartimento.

Tale Piano prevede l’espletamento di una serie di attività relative agli interventi di somma urgenza da attuare nel nostro territorio, mirati al ripristino delle condizioni di sicurezza di:

  • Sistemazione spondale e pulizia del torrente Bagni €. 375.000,00;
  • Sistemazione della foce del Torrente Bellapietra per la riduzione dei rischi idraulici residuali €. 200.000,00;
  • Sistemazione del ponticello sulla strada Raganella, sul torrente Baiata €. 90.000,00.
  • Pulizia per la messa in sicurezza del Torrente Cansalamone e realizzazione di una Vasca di Calma per la riduzione del rischio esondazione €. 490.000,00.

Il Soggetto Attuatore, individuato nella Struttura Dipartimentale della Protezione Civile di Palermo, – concludono il sindaco Francesca Valenti e l’assessore Giuseppe Neri – provvederà per le “vie brevi” a individuare le figure dei Responsabili dei procedimenti e della progettazione esecutiva per poi avviare le procedure per la realizzazione degli interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza dai rischi idraulici del nostro territorio.

25 novembre, la Città di Sciacca contro la violenza sulla donna

vetrina ufficio turistico

Istituzioni, club service, artisti. La Città di Sciacca contro la violenza sulle donne, con molteplici iniziative e in più siti, questa sera a partire dalle ore 19 e fino alla mezzanotte. Una manifestazione con un obiettivo preciso: raccogliere fondi per istituire delle borse lavoro in favore di donne che hanno subito violenza fisica o psicologica.

L’iniziativa ha il supporto del Comune di Sciacca ed è organizzata dal “Rotary Club”, “Lions Club Sciacca Terme”, “Kiwanis”, “Inner Wheel”, “Fidapa” e “Lions Club Sciacca Host”. Partner dell’iniziativa sono il locale sportello antiviolenza “Fenice”, l’Asp di Agrigento e l’Istituto Alberghiero “Amato Vetrano”.

Appuntamenti con concerti musicali, con esibizioni teatrali, con danze, con varie mostre e anche degustazioni: al Museo Scaglione, al complesso Monumentale di Santa Margherita, al complesso monumentale del Fazello, nella Sala Blasco del Palazzo Municipale, al Circolo di Cultura e al Circolo Garibaldi, piazza Scandaliato e Piazza Matteotti.

Il sindaco Francesca Valenti e tutti gli assessori della Giunta ringraziano quanti si sono prodigati in queste settimane per l’organizzazione di questo evento che ha un importante supporto dell’Istituzione comunale che ha messo a disposizione spazi e personale di tanti settori. Un ringraziamento a tutti i club service per avere proposto e messo in piedi un’iniziativa di così grande spessore, tutti gli artisti che daranno il proprio contributo di emozioni e di denuncia, i commercianti che questa sera rimarranno aperti fuori dagli orari tradizionali, tutti i partner e gli sponsor e la Croce Rossa Italiana per l’attività che metterà in campo.

Per dare un segnale, l’Amministrazione comunale ha intanto dato corso a un’iniziativa. Il sindaco Francesca Valenti e il vicesindaco Filippo Bellanca rendono noto infatti che già da alcuni giorni la vetrina dell’ufficio turistico del Comune ha un allestimento speciale. Tra vasi di ceramica artistica, si erge una scarpa gigante di cuoio, di colore rosso, opera dell’artigiano saccense Giuseppe Sutera. E c’è anche il manifesto con una rosa e la scritta “Nemmeno con un fiore”.

notte rosa 2