Dal 18 settembre il Comune di Sciacca rilascerà la Carta d’Identità Elettronica

Nuova-CIE-Fronte-Retro-copia

Tutto pronto al Comune di Sciacca per il rilascio della prima Carta di Identità Elettronica. È quanto rendono noto il sindaco Francesco Valenti e l’assessore ai Servizi Demografici Gioacchino Settecasi.

“È una rivoluzione – dichiarano – che è al passo con i tempi e con le normative. Gli Uffici Anagrafici del nostro Comune abbandoneranno la tradizionale modalità di emissione del documento su carta, salvo casi eccezionali. Il progetto è finalizzato a incrementare i livelli di sicurezza e ad adeguare i documenti di riconoscimento ai nuovi standard internazionali”.

Gli Uffici Anagrafici, diretti dal dirigente del I Settore Michele Todaro, cominceranno ad emettere la nuova Carta di Identità Elettronica da lunedì prossimo, 18 settembre. Sarà in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip che memorizza i dati del cittadino, inclusi gli elementi biometrici primari (foto) e secondari (impronta digitale). Sul retro della carta è riportato il codice fiscale. Il nuovo supporto prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione degli organi e/o tessuti.

Il processo di emissione viene gestito direttamente dal Ministero dell’Interno. Il Comune ha il compito di accogliere le istanze e avviare l’istruttoria. La consegna del documento avverrà entro sei giorni lavorativi dalla data di richiesta all’Ufficio Anagrafe, presso l’indirizzo indicato dallo stesso cittadino.

Oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino, la nuova Carta di Identità è anche un documento di viaggio verso tutti i paesi dell’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato Italiano ha firmato specifici accordi.

 

IL CARTACEO SOLO IN CASI ECCEZIONALI E DOCUMENTATI

Il nuovo sistema partirà, dunque, la prossima settimana. L’Ufficio Anagrafe, come detto, abbandonerà la modalità di emissione della carta di identità in formato cartaceo, salvo i casi di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche. La carta di identità in formato cartaceo potrà essere rilasciata anche nel caso in cui il cittadino sia iscritto all’Aire, l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.

LINK