Campagna prevenzione incendi, le disposizioni per i cittadini

palazzo municipale con palme

Iniziata la campagna di prevenzione e contrasto degli “incendi boschivi e d’interfaccia”. Facendo seguito alle indicazioni della Protezione Civile Regionale, il sindaco Fabrizio Di Paola ha riunito ieri dirigenti e funzionari di diversi settori, convocando tra gli altri la Protezione Civile Comunale, la Polizia Municipale e il Patrimonio.

Si ricorda, a tal proposito, l’ordinanza sulle aree incolte, di proprietà  privata, situate all’interno del centro urbano. I proprietari debbono ogni anno provvedere alla manutenzione delle siepi, delle cunette e dei fossati di scolo che fiancheggiano le strade. I lavori devono essere eseguiti entro il 15 maggio. Le disposizioni sono inserite nell’ordinanza sindacale n. 21 del 19 maggio 2015. Il provvedimento può essere visionato e scaricato da un link (“PREVENZIONE INCENDI”) appositamente creato nella homepage del sito istituzionale del Comune di Sciacca.

LINK “PREVENZIONE INCENDI” 

 

Strada di collegamento “Piazza La Rosa-Via Allende-Tiro a Segno”, deliberato il progetto

sciaccapanoramica

La Giunta comunale ha approvato il secondo stralcio funzionale del progetto esecutivo della “Strada di collegamento Piazza La Rosa – Via Allende – Area ex Tiro a Segno e Aree contigue”. Ne danno notizia il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore all’Urbanistica e ai Lavori Pubblici Ignazio Bivona.

Il progetto è “integrativo e modificativo della progettazione già oggetto della delibera 135 del 2010, confermandone la pubblica utilità, l’urgenza e l’indifferibilità dell’opera” considerata “opera di urbanizzazione primaria prevista dal Programma Integrato promosso dal Comune di Sciacca” in contrada Perriera. L’intervento è oggetto dell’Accordo di Programma sottoscritto nel 1999 e approvato in via definitiva dal Presidente della Regione Siciliana nel 2000 per un importo complessivo di circa 359 mila euro.

La strada di collegamento Piazza La Rosa- Via Allende è stata scissa in due stralci funzionali: la strada a sud su aree di proprietà comunale già realizzata, e il tratto a nord sull’ex Tiro a Segno e aree contigue fino alla Via delle Azalee oggetto dell’ultima delibera di Giunta comunale.

La strada si realizzerà con fondi derivanti dagli oneri di urbanizzazione e a cura del soggetto proponente (società cooperativa edilizia Parco delle Mimose) e/o dei soggetti attuatori..

L’intervento prevede la realizzazione della strada, con annessi marciapiedi, ma anche impianti della pubblica illuminazione, impianti fognari e aree di sosta per le autovetture.

Approvato il progetto per lo svincolo sulla Ss 115 di contrada Bordea

sciacca dal porto 3

Il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore all’Urbanistica Ignazio Bivona rendono noto che la Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo e lo schema di convenzione relativi all’apertura dello svincolo lungo la strada statale 115 che consentirà l’ingresso diretto in contrada Bordea.

“L’intervento – dicono il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore Ignazio Bivona – è particolarmente atteso da parte di residenti, imprenditori e commercianti della zona che, in più occasioni, hanno manifestato il profondo disagio per la chiusura dello svincolo a seguito dei lavori di messa in sicurezza della statale 115. Chiusura che ha anche penalizzato attività commerciali, alcune delle quali hanno poi deciso di trasferirsi in altra sede. Si è cercato in tutti i modi di risolvere la questione con i tecnici dell’Anas. Negli ultimi anni, l’Amministrazione comunale ha portato un’altra soluzione che oggi ha trovato l’approvazione della Giunta comunale. L’intervento sarà reso possibile da un accordo pubblico-privato e dopo avere acquisito, nel maggio del 2015, il parere preventivo da parte del compartimento Anas. L’accordo prevede che il privato si faccia carico sia delle spese di natura tecnica che dell’investimento legato all’esecuzione dei lavori. Le opere saranno finanziate direttamente dallo stesso privato attraverso gli oneri di urbanizzazione previsti per il cambio di destinazione di un immobile sito in contrada Bordea. Il privato che eseguirà l’intervento verserà, inoltre, circa 100 mila euro nelle casse del Comune di Sciacca per completare il versamento degli oneri dovuti. Grande è la soddisfazione per il risultato raggiunto che va nella direzione da anni auspicata dalla popolazione residente e da tanti operatori economici di contrada Bordea”.