“Vite indipendenti”, finanziato progetto per inclusione sociale disabili

atrio inferiore comune

“Vite indipendenti”. È la denominazione del progetto finanziato dall’assessorato regionale alla Famiglia, presentato dal Comune di Sciacca come comune capofila del Distretto Socio Sanitario n. 7, e che prevede esperienze formative, lavorative e di inclusione sociale per persone con disabilità. Ne dà comunicazione l’assessore alle Politiche Sociali David Emmi.

“E’ un progetto che riteniamo di grande valenza sociale e su cui abbiamo lavorato tanto – spiega l’assessore David Emmi –. Risultiamo l’unico distretto ad essere stato finanziato in questa linea di intervento in provincia di Agrigento, per un importo di cento mila euro. Già il nome del progetto ne sintetizza lo scopo. Vite indipendenti è rivolto ai cittadini con disabilità, finalizzando le azioni per l’inclusione in società e il loro approccio nel mondo del lavoro con attività di formazione e orientamento, accompagnamento e esperienze lavorative in aziende soprattutto nei settori gastronomico, manifatturiero e turistico. Finalità ambiziose. Quindici in tutto le persone con disabilità che saranno inserite nel progetto ‘Vite indipendenti’, a partire dai 18 anni, nei vari comuni del distretto. Il progetto finanziato avrà una durata di un anno. Le persone che saranno coinvolte, oltre all’esperienza formativa e lavorativa, riceveranno pure un contributo economico. Previsti supporti per le famiglie, con assistenza domiciliare e trasporti nei luoghi di formazione e lavoro”.