Lsu del Comune di Sciacca, giovedì la firma del contratto

palazzo municipale illuminato

Ottantaquattro Lsu, Lavoratori Socialmente Utili, in servizio al Comune di Sciacca firmeranno in settimana il contratto di lavoro a tempo determinato. La sottoscrizione avverrà giovedì prossimo 24 marzo 2016 alle ore 11,00 nella sala del Consiglio comunale, con il dirigente del I Settore Michele Todaro.

Per quell’occasione, il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore alle Risorse Umane David Emmi hanno indetto una conferenza stampa per illustrare l’intero iter. Saranno presenti il presidente del Consiglio comunale Calogero Bono, gli assessori della Giunta e il presidente della commissione Ambiente del Senato Giuseppe Marinello.

La firma dei contratti fa seguito ai piani di stabilizzazione approvati in Giunta lo scorso fine anno dopo il finanziamento concesso dal Ministero del Lavoro e i successivi atti sottoscritti.

“Gli Lsu – spiegano il sindaco Di Paola e l’assessore alle Risorse Umane David Emmi – firmeranno un contratto di lavoro subordinato a tempo determinato parziale a 21 ore, chi per 23, chi per 25, chi per 26 mesi. Il Comune si avvarrà dei piani di stabilizzazione sottoscritti con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, relativi alle annualità 2008, 2009, 2010, utilizzando uno stanziamento concesso grazie all’intervento del parlamentare Giuseppe Marinello nel periodo in cui ricoprì la carica di vicepresidente della commissione Bilancio della Camera dei Deputati”.

Il procedimento amministrativo è stato curato dal 1° Settore Affari Generali diretto dall’avvocato Michele Todaro.

Ospedali Sciacca e Ribera, l’1 aprile l’incontro tra sindaci, presidenti di Consiglio e assessore regionale alla Salute

ospedale sciacca

L’incontro tra sindaci, presidenti di Consiglio comunale e l’assessore regionale alla Salute Baldassare Gucciardi ci sarà. Si farà ufficialmente l’1 aprile, a Palermo, negli uffici dell’assessorato, in piazza Ziino, dove per stamattina avevano deciso di autoconvocarsi i rappresentanti istituzionali del territorio facendo seguito alle decisioni assunte nel corso della riunione dello scorso 16 marzo con al centro la situazione degli ospedali di Sciacca e Ribera.

L’assessore Gucciardi – rende noto il sindaco Fabrizio Di Paola – ha fatto pervenire nel tardo pomeriggio di ieri una comunicazione in cui riscontra la richiesta di incontro di sindaci e presidenti di consiglio contenuta nel documento elaborato dopo la riunione del 16 marzo.

Nell’annunciare l’autoconvocazione per questa mattina a Palermo, si invitava l’assessore a stabilire, in caso di impedimenti, una nuova data utile però nei giorni immediatamente successivi alla data fissata, “vista l’urgenza del caso”.

E l’assessore regionale alla Salute Baldassare Gucciardi ha fatto sapere che per impegni istituzionali improrogabili, oggi non sarebbe stato in sede rendendosi disponibile a ricevere la comunità agrigentina l’1 aprile alle 14,30.

Il risultato di essere ricevuti e ascoltati, dice il sindaco Di Paola, è stato raggiunto.

Mostra di pittura di Carlos Bonfanti nell’ex chiesa di Santa Margherita

locandina CARLOS BONFANTI mostra a sciacca

Una nuova mostra d’arte arricchirà gli spazi espositivi dell’ex Chiesa Santa Margherita di piazza Carmine. Da questa settimana si potrà ammirare l’opera del pittore italo-venezuelano Carlos Bonfanti. Patrocinata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Sciacca, la mostra di Carlos Bonfanti dal titolo “Espressioni” sarà inaugurata mercoledì prossimo 23 marzo, alle ore 18.

L’esposizione potrà essere visitata fino al 16 aprile, di mattino dalle 9 alle 13 e di pomeriggio dalle ore 15 alle 19.

Nato a Caracas, Carlos Bonfanti  vive e svolge la propria attività artistica ad Agrigento. Si è fatto conoscere e apprezzare negli anni attraverso personali, collettive, concorsi e estemporanee. Ha esordito in campo artistico attorno agli anni Settanta con la grafica per poi esprimersi con la tecnica a olio.

“Sciacca, città d’arte, – dice l’assessore Salvatore Monte – accoglie un nuovo artista, con la sua voce, la sua sensibilità, i suoi soggetti. Sono sicuro che le sue opere, la sua personale ricerca espressiva, saranno molto apprezzate”.

Tavolata di San Giuseppe, altare con pane benedetto nell’ex chiesa Santa Margherita

tavolata san giuseppe 2016

In una “Santa Margherita” gremita, si è inaugurata questa mattina la “Tavolata di San Giuseppe”, realizzata dall’Istituto alberghiero “Amato Vetrano” con il patrocinio del Comune di Sciacca. Una tradizione popolare, tra fede, cultura ed enogastronomia, che avrà questo fine settimana il suo momento di esaltazione e valorizzazione con le tipiche pietanze preparate dagli allievi della scuola, sotto la guida degli insegnanti.

Alla cerimonia di inaugurazione, aperta e condotta dal dirigente scolastico Caterina Mulè, sono intervenuti il sindaco Fabrizio Di Paola, il sindaco di Burgio Vito Ferrantelli, l’assessore alla Cultura Salvatore Monte e don Stefano Nastasi che ha benedetto l’altare dedicato a San Giuseppe, con pane di varia forma e dimensione, e tutte le pietanze sistemate su più tavoli preparate seguendo ricette non solo di Sciacca ma anche di altri paesi.

All’inaugurazione sono intervenuti anche la presidente dell’associazione “Crescere Insieme” Rita Montalbano, e il professore Dario Barbaria a nome dell’Istituto “Dante Alighieri” che ha allietato i presenti con l’ensamble “Scaturro” diretto dal professore Nicolò Lipari.

La “Tavolata di San Giuseppe”, nei locali dell’ex chiesa “Santa margherita”, come da programma, resterà aperta alle scolaresche e ai visitatori fino alle 19 di oggi; sabato 19 marzo, sarà aperta dalle ore 9 fino alle 13, con a mezzogiorno il “Pranzo dei santi” con la degustazione dei piatti presentati. La “Tavolata”, è stato annunciato oggi, potrà essere visitata anche domenica 20 marzo.

tavolata san giuseppe 2016 - 4

tavolata san giuseppe 2016 - 5

tavolata san giuseppe 2016 - 3