8 Marzo, parcheggi “rosa” nelle scuole e altre iniziative per favorire le pari opportunità

8 marzo 2015

La realizzazione di parcheggi rosa in prossimità delle scuole materne e elementari della città, con posti auto riservati a donne in gravidanza. È una delle iniziative presentate questa mattina, in occasione della celebrazione dell’8 marzo, dal sindaco Fabrizio Di Paola e dall’assessore alle Pari Opportunità Maria Antonietta Testone, insediatasi da pochi giorni nel corso di una conferenza stampa che si è svolta in Sala Giunta.

I parcheggi rosa, “segno di attenzione e sensibilità della pubblica amministrazione nei confronti delle donne in una situazione momentaneamente diversa”, saranno contrassegnati con segnaletica orizzontale e verticale dalla Polizia Municipale.

In cantiere anche l’istituzione del Comitato Unico di Garanzia (CUG) per favorire nei luoghi di lavoro della Pubblica Amministrazione una effettiva pari opportunità, con la promozione  di azioni positive per contrastare ogni forma di discriminazione. L’assessore Maria Antonietta Testone ha anche riferito di un incontro con i vertici dell’ospedale in cui si è ipotizzata la possibilità di istituire dei servizi gratuiti  per donne in gravidanza e neo mamme, con visite periodiche pomeridiane.

“Donna e incanto”, una mostra nelle vetrine del centro storico

donne e incanto

“Donna e incanto”. È il titolo di una iniziativa patrocinata dall’assessorato alla Cultura che vede la pittrice Lucia Stefanetti autrice di una serie di quadri con al centro la donna. I quadri sono esposti in diverse attività commerciali nel centro storico a partire da oggi e per una settimana, nelle vie Incisa e Roma, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Matteotti. Le opere sono realizzate con tecnica a grafite e pastello su tavola. Lucia Stefanetti reinterpreta celebri dipinti come la Gioconda e la Dama con l’Ermellino di Leonardo Da Vinci, la Fornarina di Raffaello, la Simonetta di Piero di Cosimo, la Dama di Sebastiano del Piombo. Le opere sono reinterpretate dall’artista “con gli occhi chiusi in estasi”.

“Ringrazio ancora una volta Lucia Stefanetti – dichiara l’assessore Salvatore Monte – per aver messo a disposizione la sua arte a beneficio dello sviluppo culturale della nostra città. È sicuramente innovativo poter ammirare delle opere d’arte, con una passeggiata nel centro storico, disposte all’interno di diverse vetrine delle attività commerciali della nostra città. È una idea che potremmo riproporre nel periodo estivo”.

Entro il 23 marzo le richieste per il montaggio di gazebo, tavoli, ombrelloni in centro storico

sciacca dal porto 3

L’Assessorato all’Urbanistica del Comune di Sciacca ha diramato un avviso indirizzato ai titolari di pubblici esercizi situati in aree sottoposte a vincolo paesaggistico del centro storico per la collocazione di arredi provvisori per la prossima stagione estiva. Le istanze vanno presentate entro il 23 marzo 2016. Ecco di seguito la comunicazione a firma dell’assessore all’Urbanistica Ignazio Bivona, del dirigente del Settore Giuseppe Bivona e del responsabile del Servizio Suap Rosolino Nicolosi che illustra nel dettaglio cosa si deve fare:

“Si avvisano tutti gli operatori commerciali del centro storico di Sciacca, le cui attività ricadono all’interno della zona sottoposta a vincolo paesaggistico di cui al D.A. n. 07 del 29/07/2013, adottato ai sensi del D.Lgs. n. 42/04 dall’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, che qualora intendano collocare durante la stagione estiva manufatti precari a carattere temporaneo (quali gazebo di legno con copertura di teli, ombrelloni, pedane, tavoli con sedie, dehors, pensiline estensibili, fioriere ecc.), di facile rimozione, smontabili o facilmente collocabili, sul suolo pubblico o asservito all’uso pubblico antistante le loro attività o nelle immediate vicinanze, possono presentare i relativi progetti presso l’Ufficio “Suolo Pubblico e Annona” sito in Sciacca nella via Figuli, presso il Comando della Polizia Municipale, entro il 23 marzo 2016.

Sarà cura dello Sportello Unico per le Attività Produttive convocare un’apposita Conferenza di Servizi con tutti gli enti a vario titolo coinvolti nel procedimento (Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Agrigento, Asp, Polizia Municipale, Ufficio Tecnico Comunale) al fine di acquisire l’autorizzazione per il montaggio dei manufatti, in unica seduta di Conferenza di Servizi.

Il progetto, in triplice copia, redatto e firmato da tecnico abilitato, deve contenere:  

 

a) Relazione tecnica descrittiva contenente le informazioni necessarie a valutare l’intervento con allegata dichiarazione a firma di un tecnico abilitato in ordine alla sicurezza per la pubblica e privata incolumità degli elementi di arredo urbano da installare;

b) Ubicazione dell’intervento (aerofotogrammetria della zona scala 1/2000);

c) Planimetria quotata con l’indicazione dell’area che s’intende occupare in scala 1/500, e con il posizionamento degli elementi di arredo in scala 1:100/1:50;

d) Disegno quotato e materiale descrittivo e illustrativo, delle tipologie e dei materiali degli elementi di arredo;

e) Documentazione fotografica a colori del luogo.

 

Gli elaborati grafici potranno essere redatti su formato A4 o A3”.