Terme, richiesta al presidente della Regione Crocetta per una visita a Sciacca

terme facciata da parco

Il sindaco Fabrizio Di Paola ha predisposto un documento con la richiesta al Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta di venire a Sciacca per una visita allo Stabilimento di Cure Termali, alle Stufe Vaporose del Monte Cronio, al Grand Hotel, “a rendersi conto da vicino del valore di un patrimonio unico in mano alla Regione, a dare impulso a meccanismi burocratici che sembrano inceppati, a ridare vita ad attività produttive che danno benessere in tutti i sensi”.

La nota fa seguito alle conclusioni del convegno che si è svolto lo scorso fine settimana nell’ex chiesa Santa Margherita avente a tema “Eccellenza naturale, il patrimonio termale di Sciacca”, organizzato nell’ambito delle iniziative promosse dalla Rete delle Città Termali della Sicilia.

Prima di essere trasmessa al presidente Crocetta, la nota sarà inviata alle associazioni, ai sindacati presenti al convegno e anche ad altri organismi per l’eventuale condivisione e sottoscrizione.

Chi fosse interessato, può prenderne visione e sottoscriverla presso l’Ufficio di Gabinetto entro il prossimo mercoledì 2 dicembre 2015.

Allerta meteo, criticità “arancione” per giovedì e venerdì

image

Avviso di allerta meteo alla popolazione dopo il bollettino del Dipartimento della Protezione Civile della Regione Siciliana.
Per la serata di oggi, giovedì 26 novembre, e la giornata di domani, venerdì 27 novembre 2015, sono previste nella nostra zona condizioni meteorologiche con criticità “arancione”.

I codici di criticità meteo sono 4: verde (vigilanza), gialla (attenzione), arancione (preallerta) e rosso (allarme).

Nuovo concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana il 5 dicembre al Teatro “Samonà”

orchestra sinfonica siciliana al teatro popolare samonà

L’Orchestra Sinfonica Siciliana torna a Sciacca. Nuovo concerto in programma al Teatro Popolare “Samonà in programma sabato, 5 dicembre 2015, alle ore 21. È quanto comunica l’assessore allo Spettacolo e alla Cultura Salvatore Monte.

“L’evento – dice – è una sorta di ouverture della manifestazioni natalizie. Il concerto, un’antologia di sinfonie d’opera, sarà diretto dal maestro Francesco Di Mauro. È un ritorno a Sciacca, dopo il successo riscosso questa estate di un’istituzione musicale tanto prestigiosa. L’orchestra sinfonica Siciliana tornerà ad incantare il pubblico del teatro popolare”.

Il costo del biglietto è di 10 euro. La biglietteria è attiva presso l’ufficio turistico del Comune di Sciacca, in Corso Vittorio Emanuele.

L’Orchestra Sinfonica Siciliana, in sessant’anni della sua storia, è stata diretta da grandi compositori del passato come Igor Stravinskij e da grandi direttori come Riccardo Muti.

locandina orchestra sinfonica siciliana (1)

Abbandono dei rifiuti, l’appello del sindaco Di Paola ai cittadini

palazzo municipale di sciacca con rose

“L’abbandono di sacchetti della spazzatura in vie e piazze provoca seri problemi di natura igienico-sanitaria e enormi danni all’immagine della nostra città”. E’ quanto dichiara il sindaco Fabrizio Di Paola nel lanciare un nuovo appello ai cittadini dopo una riunione a cui hanno partecipato il vicesindaco e assessore alla Polizia Municipale Silvio Caracappa, l’assessore all’Ecologia Gaetano Cognata, il comandante della Polizia Municipale Francesco Calìa, il dirigente del Settore Ecologia Aldo Misuraca, funzionari dell’Ufficio Ecologia e rappresentanti della Sogeir.

“La Polizia Municipale – dice il sindaco Di Paola – ha intensificato i controlli. E sono state elevate sanzioni in quei siti come piazza Lazzarini e piazza Marconi dove sono stati segnalati deprecabili fenomeni di abbandono di rifiuti. Ma accanto all’opera di vigilanza, è fondamentale la collaborazione dei cittadini. E’ impossibile presidiare 24 ore su 24 ogni luogo della città”.

Da qui il nuovo appello del sindaco Fabrizio Di Paola a tutti i cittadini: “Si evitino comportamenti che non fanno bene alla comunità, come quello di disfarsi sul primo marciapiede di un sacchetto di immondizie, come se un angolo del centro storico fosse una pubblica discarica. O anche di lasciare penzolare sacchetti maleodoranti dai balconi. Non è decoroso e non è consentito. L’unico comportamento corretto, civile, è quello di conferire i rifiuti nei cassonetti, negli orari stabiliti. In alcuni punti del centro storico, in attesa che entri il nuovo sistema, sono stati tolti i cassonetti per ragioni estetiche. Ma questo non giustifica in alcun modo azioni incivili”.