Dopo lo Yavitz Center di New York, corallo e ceramica alla��ExpA? di Milano

corallo ceramica expA? 2

Dopo la partecipazione alla mostra internazionale del gioiello allo Yavits Center di New York, le creazioni in corallo degli artisti corallari saccensi sono in mostra anche alla��ExpA? di Milano, alla��interno del Cluster BioMediterraneo. Oltre al corallo, protagonista alla��esposizione universale anche la ceramica artistica di Sciacca. La partecipazione alle due esposizioni internazionali sono due delle azioni previste nel progetto denominato a�?Design e identitA� locale a�� Sciacca: Progetto di un evento culturale incentrato sul disegno industriale, sulla ceramica, sulla��arte orafa e sulla lavorazione del coralloa�?, finanziato con fondi europei nella��ambito del PO FESR 2007-2013, Asse III.

corallo ceramica expA? 1

Nella giornata di ieri, al Cluster BioMediterraneo si A? svolto un momento di approfondimento e di promozione della��arte del corallo e della ceramica, alla presenza del sindaco Fabrizio Di Paola, della��assessore alla Promozione della CittA� eA� Tradizioni Locali Salvatore Monte, del presidente del Consorzio del Corallo Giuseppe Caruana, del maestro ceramista Salvatore Sabella e di altri artisti saccensi. a�?Due attivitA� artistiche, fiore alla��occhiello della nostra cittA� a�� evidenzia il sindaco Fabrizio Di Paola a�� che si inseriscono nel variegato tessuto economico del territorioa�?.

La prima giornata di promozione a�� rende infine noto il sindaco a�� si A? conclusa con un momento di degustazione di prodotti tipici con lo chef Peppe GiuffrA? che ha preparato e offerto una cassata siciliana con una crema color arancio, in omaggio al corallo di Sciacca. In serata, infine, un momento di incontro e condivisione con i diplomatici della Serbia nel loro Padiglione.

corallo ceramica expA? 3

La rete dei Gac siciliani alla��ExpA? di Milano, nuove prospettive di sviluppo della pesca A�A�

rete gac expA? milano 1

Prospettive della pesca siciliana e nuove opportunitA� per lo sviluppo costiero attraverso la cooperazione transnazionale nella nuova programmazione europea. A? la��argomento al centro dei seminari di approfondimenti promossi dalla Rete dei Gac siciliani (Gruppi di Azione Costiera) che si sono aperti mercoledA� alla��ExpA? di Milano, alla��interno del Cluster BioMediterraneo. A confronto esperti, referenti internazionali del settore della pesca e rappresentanti istituzionali. Presenti, ieri, tra gli altri, il sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola, nella sua qualitA� di coordinatore della Rete dei Gac Siciliani e di presidente del Gac a�?Il Sole e la��Azzurro a�� tra Selinunte, Sciacca e Vigataa�?, il sottosegretario alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Giuseppe Castiglione, il dirigente generale del Dipartimento della Pesca MediterraneaA�della Regione Siciliana Dario Cartabellotta e il dirigente del Servizio 5 dello stesso dipartimento Giovanna Segreto.

rete gac expA? milano 2

a�?Un importante momento di confronto e di approfondita conoscenza di realtA� produttive di altre nazionia�?, dice il sindaco Fabrizio Di Paola che ha illustrato la��esperienza e i metodi di lavoro dei Gac siciliani. a�?Al cluster BioMediterraneo a�� dice a�� ci confrontiamo con delegazioni estere, provenienti da Estonia, Olanda, Danimarca, Bulgaria, Portogallo. Uno scambio significativo di esperienze e di informazioni che non si fermerA� a Milano. La prospettiva della nuova programmazione europea, come ha confermato anche il sottosegretario Castiglione, A? proprio quella di intensificare la cooperazione tra soggetti di Stati diversi. E la Rete dei Gac siciliani si A? distinta, facendosi apprezzare per le sue azioni, prese ad esempio come attivitA� innovativea�?.

Tra le attivitA� illustrate, attraverso la��ausilio di un video – rende infine noto il sindaco – A�anche il progetto di etichettatura, tracciabilitA� e commercializzazione del pescato, a garanzia della qualitA� e a tutela dei produttori e dei consumatori.

rete gac expA? milano 3