Terme, il sindaco Di Paola illustra al presidente della Regione Crocetta esito incontro con i parlamentari

terme di sciacca stabilimento

a�?Si reitera per la��ennesima volta la richiesta di incontro per sapere intanto a che punto A? il nuovo bando di gestione e valorizzazione del patrimonio termale e, soprattutto, per capire quali sono le reali intenzioni del Governo regionale e se le Terme, cosA� come noi crediamo, sono una prioritA� per la��economia e lo sviluppo della��intera Siciliaa�?. Si chiude cosA� una lettera che il sindaco Fabrizio Di Paola ha indirizzato oggi al presidente della Regione Rosario Crocetta e agli assessori alla��Economia e al Turismo Alessandro Baccei e Cleo Li Calzi per illustrare gli esiti della��incontro avuto ieri con i parlamentari agrigentini in Sala Giunta. La stessa lettera A? stata indirizzata alla Dirigente della��Ufficio Partecipate della Regione Siciliana Grazia Terranova, al Liquidatore delle Terme Spa Carlo Turriciano e al Prefetto di Agrigento Nicola Diomede.

a�?La��iniziativa a�� spiega tra la��altro il sindaco Fabrizio di Paola – A? stata assunta dopo la��inaudita e inattesa decisione della��assemblea dei soci di chiudere ogni attivitA�. Deputati regionali e senatori della Repubblica presenti hanno espresso condivisione alle iniziative a sostegno della battaglia e a far fronte comune per riattivare la��operativitA� delle Terme di Sciacca, salvare la stagione e i posti di lavoro e rilanciare con un nuovo bando a livello internazionale una risorsa che, si ribadisce ancora, non A? solo di un limitato territorio ma della��intera regione siciliana. I parlamentari si sono impegnati a dare il proprio indispensabile e personale contributo per risolvere innanzitutto la��urgenza, che A? quella di garantire la stagione con 400 mila euro di prenotazioni nel Grand Hotel A�delle Terme a partire dal prossimo mese di aprile. A tal fine, tramite i parlamentari, sarA� attivata una apposita interlocuzione con gli uffici regionali per vedere di sbloccare la questione delle 800 mila euro votati dalla��Ars qualche mese fa a favore proprio delle Terme di Sciacca e salvare cosA� la stagione 2015. SarA� altresA� valutata la proposta formulata dalla��Amministrazione comunale di utilizzare un immobile non strategico del patrimonio termale, qual A? la��edificio della��ex Motel Agip di Via Figuli, per compensare i crediti di alcuni enti, tra cui la stessa Regione Siciliana e il Comune di Sciacca (Comune che, ricordo, per senso di responsabilitA� e pur in presenza di una situazione finanziaria non facile, ha sospeso in questi anni diverse cartelle esattoriali di tributi locali)a�?.

a�?Ma la��obiettivo principale a�� prosegue il sindaco Fabrizio Di Paola a�� rimane il futuro delle Terme che dipendono dalla volontA� politica del Governo regionale. Le Terme, si ribadisce, non sono una partecipata regionale qualunque come si A? ribadito a gran voce nel corso della��incontro di ieri con i parlamentari. E debbono essere considerate in maniera speciale. Voglio con la presente rimarcare quanto con precedente nota giA� comunicato che, con delibera n. 47 del 12 marzo 2015, la Giunta comunale di Sciacca ha chiesto al Governo regionale:

a)A�A�A�A�A� di ricevere la Giunta Comunale al fine di poter esplicitare le ragioni del territorio ;

b)A�A�A�A�A� di A�convocare la��Assemblea dei soci delle Terme S.p.A.;

c)A�A�A�A�A� di revocare la grave decisione assunta in data 6 marzo 2015;

d)A�A�A�A� di riavviare le attivitA� delle Terme S.p.A. ai fini anche della salvaguardia della stagione estiva e del patrimonio termale;

e)A�A�A�A�A� di approvare con urgenza il bando per la��affidamento ai privati;

f)A�A�A�A�A�A� di assumere ogni opportuna decisione intesa a valorizzare le risorse ed il patrimonio termale di Sciaccaa�?.